Trump parla ai leader arabi: “Guerra al jihad, non all’islam”

Mag 21, 2017

  • Condividi l'articolo

    Il presidente Usa tiene a Riad un discorso contro l’estremismo islamico: “Lotta tra bene e male”. Ma avverte: “Non è una battaglia tra fedi diverse”.

    “Questa è una lotta tra il bene e il male”. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, non ci va giù per il sottile.

    E mette in chiaro chi sono i buoni e chi i cattivi nella lotta contro l’estremismo islamico“Non è una battaglia tra fedi diverse – spiega nel discorso pronunciato a Riad davanti ai principali leader arabi presenti al Summit arabo islamico americano in corso a Riad – ma tra criminali che vogliono cancellare la vita umana e persone di tutte le religioni che cercano di proteggerla”. E questo, per il tycoon, significa “ergersi insieme contro l’assassinio di musulmani innocenti, l’oppressione delle donne, la persecuzione degli ebrei ed il massacro dei cristiani”.