Scomparsa da 3 giorni, trovata morta sotto al letto dei vicini

Mag 2, 2017

  • Condividi l'articolo

    I carabineri in via Lagaccio 2 (foto Fornetti)

    Una donna di 86 anni , Anna Carla Arecco, scomparsa da tre giorni, è stata trovata priva di vita all’interno dell’abitazione dei vicini di casa in via del Lagaccio 2: il corpo della pensionata era nascosto sotto il letto e presentava una vistosa ferita alla testa, inferta molto probabilmente con un corpo contundente.

    Sull’accaduto indagano i carabinieri, che hanno rintracciato il figlio della proprietaria delal casa e lo hanno portato in caserma. L’uomo è stato interrogato tutta la notte dai militari del nucleo Investigativo: si chiama Pierluigi Bonfiglio, ha 34 anni, ed è un genovese di professione cuoco. È fortemente sospettato di aver ucciso la pensionata e nei suoi confronti ci sarebbero gravi indizi di colpevolezza. Assai probabile il fermo per il reato di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

    I militari della scientifica hanno trovato tracce di sangue sulle pareti della casa dove il cuoco abita insieme con la madre e il patrigno, anche loro interrogati a lungo dai carabinieri. La loro posizione è al vaglio del pubblico ministero Gabriella Marino, che ieri sera ha compiuto un lungo sopralluogo nell’abitazione.

    A scoprire il corpo senza vita dell’anziana è stata la madre di Bonfiglio, che subito dopo ha accusato un malore.

    Anna Carla Arecco era scomparsa da casa sabato scorso. A denunciare la scomparsa alla polizia nel tardo pomeriggio di sabato erano stati gli stessi parenti che avevano cercato la donna, molto lucida e attiva, anche negli ospedali. L’anziana era sparita senza portarsi dietro borsa e documenti.

    Domenica nel corso del sopralluogo all’interno della casa le figlie della donna avevano notato che dalla cassaforte erano spariti gioielli e contanti per un valore significativo. Anche questo episodio era stato segnalato alla polizia.

    Il Secolo XIX