Riccione. Un Parco inclusivo per tutti i bambini senza distinzioni e barriere I lavori entro il 10 luglio

Giu 30, 2017

  • Condividi l'articolo
    Entro il 10 luglio, condizioni metereologiche permettendo, il parco della Resistenza avrà i giochi anche per i bambini ipovedenti e con disabilità motoria. In un’area di 450 mtq ogni bambino, potrà integrarsi e socializzare con gli altri senza barriere o distinzioni.
    Nei nuovi giochi le rampe sostituiranno scale o attrezzature girevoli in maniera tale da non precludere l’accesso a nessuno. Si tratta del primo parco inclusivo per Riccione ricavato nel più grande polmone verde della città e rivolto ai più piccoli con maggiori difficoltà o impedimenti a giocare all’aperto. “Frutto del lavoro della mia Amministrazione- afferma il Sindaco Renata Tosi – nel parco inclusivo ogni bambino potrà giocare in tutta sicurezza con libertà di movimento, a contatto con la natura assieme a fratelli e amici”. 
    Sono previste aree colorate con percorsi tattili per ipovedenti e indicazioni dell’area giochi in alfabeto braille. In questo modo ogni mamma, anche con figlio portatore di disabilità, potrà tranquillamente godere e disporre di un parco dove portare il proprio bambino dopo la scuola per ritrovarsi con gli altri compagni. “ Il nostro progetto è stato quello, non di creare zone riservate ai disabili – prosegue Renata Tosi – ma luoghi dove tutti i bambini potessero interagire gli uni con gli altri secondo una visione di Comunità aperta e inclusiva. La cura dell’Ambiente come motore di sviluppo che comprenda, oltre ad una manutenzione diffusa e il risparmio energetico, anche nuove infrastrutture e servizi, sarà fondamentale per arricchire e migliorare la qualità della vita dei riccionesi”.
    In allegato foto fac-simile giochi