Riccione. Uccise la ex strangolandola: si apre il processo all’operaio folle di gelosia

Dic 9, 2017

  • Condividi l'articolo

    Si apre il processo all’operaio folle di gelosia. Olga, 46 anni, moldava ma trapiantata a Riccione da anni con una figlia piccola era separata dal marito e così ha conosciuto Castaldo. La relazione va avanti e lui però si rivela un’altra persona: diventa geloso e opprimente. Così lei lo lascia. Castaldo il 5 ottobre del 2016 torna a Riccione con l’intenzione di convincerla a rimettersi insieme cosa che lei non voleva assolutamente fare. L’epilogo è il peggiore possibile: l’ha afferrata per il collo e ha cominciato a stringere uccidendola. Il carnefice ha poi provato a suicidarsi ma senza riuscirci.