Riccione. Tunisini rubano nel bus. Cerca di fermarli ma rimedia pugni e violenze

Ago 29, 2017

  • Condividi l'articolo

    Il ladro tunisino lo ha preso a pugni. Vittima un 30enne originario del Camerun dipendente dell’Ausl di Roma, un assistente a Riccione per accompagnare un ragazzo disabile in vacanza. Teatro, un autobus. Il camerunense ha visto la coppia di tunisini che rubavano in uno zaino. Invece di fare finta di nulla però ha cercato di fermarli rimediando cazzotti nell’indifferenza generale. Neanche a dirlo i carabinieri sono successivamente intervenuti nell’ex Le Conchiglie, divenuto un pericoloso “albergo” per delinquenti, per cercare il complice. Lo hanno arrestato mentre tentava di fuggire.

  • Rimini. Tragedia in carcere: detenuto si impicca con lenzuolo

    Rimini. Tragedia in carcere: detenuto si impicca con lenzuolo

    Tragedia in carcere dove un detenuto di 37 anni si è tolto la vita. L’uomo, di nazionalità marocchina, si è impiccato con un lenzuolo mentre i suoi due compagni di cella erano usciti per l’ora d’aria. Immediatamente soccorso dagli agenti e rianimato all’interno del...