RICCIONE. SGOMINATA DAI CARABINIERI LA BANDA CHE AVEVA RAPINATO IL RAPPRESENTANTE DI GIOIELLI IN CENTRO

Giu 30, 2017

  • Condividi l'articolo

    Un’operazione congiunta tra i carabinieri di Riccione e i colleghi campani del Capitano Antonio De Lise, ora alla testa della Compagnia di San Giuliano e comandante della stazione della “Perla Verde” dall’ottobre 2011 al settembre 2015. Sgominata la banda napoletana che aveva rapinato in Corso Fratelli Cervi, in pieni giorno, lo scorso 27 aprile, un rappresentante di gioielli 51enne residente a Rimini. Un bottino di oltre 60mila euro.

    Sono finiti in manette Luigi Russo 40 anni di Casoria, Giuseppe Caliendo 57 anni di Napoli, Antimo Vito 42 anni forse legato ai clan della camorra. Le immagini delle telecamere della zona, le intercettazioni telefoniche incrociate, altri indizi considerati sono stati fondamentali nelle indagini. Probabilmente il loro ritorno in città per recuperare la moto utilizzata nella rapina è stato l’errore che ha determinato la cattura dell’intero gruppo criminale.

    Salvatore Occhiuto