• RICCIONE. PORTA A PORTA CONSEGNA DEI KIT DA SABATO 8 LUGLIO

    Condividi l'articolo

    Da sabato 8 luglio i residenti o i proprietari di seconde case della zona a mare della città e a monte della ferrovia nelle traverse di viale Dei Mille, dove è stato esteso il sistema di raccolta rifiuti porta a porta, potranno ritirare gratuitamente il kit per la raccolta differenziata composto da cinque bidoncini ( organico- indifferenziata-carta-plastica- vetro) presso lo sportello Urp del Comune, in viale Vittorio Emanuele II, 2 dalle ore 9 alle ore 12. Basterà presentare copia della bolletta Tari o codice fiscale e ottenere così, per chi non ne fosse in possesso, le attrezzature necessarie per accedere al servizio di raccolta domiciliare effettuata da Hera.

    La consegna del kit nello sportello comunale proseguirà, oltre l’8 luglio, anche nei sabati 15, 22 e 29 luglio. Per gli utenti non residenti che non riescano a conferire i rifiuti nelle giornate indicate in calendario, ricordiamo che utilizzando la tessera sanitaria sono disponibili degli appositi contenitori al parcheggio vicino la stazione ferroviaria in viale XIX ottobre e nei pressi del casello autostradale A14 in viale Empoli.

    “In linea con quanto sostenuto durante la campagna elettorale – sottolinea il sindaco Renata Tosi – per rendere più efficace e decorosa la gestione dei rifiuti, dopo l’estensione dell’eliminazione dei cassonetti stradali avvenuta lo scorso gennaio, saremo vicini in ogni modo ai cittadini per agevolarli a mettere in pratica una raccolta corretta dei rifiuti. Oltre allo sportello informativo e alle zone ecologiche realizzate in prossimità delle nostre porte d’ingresso alla stazione e in autostrada, proseguiremo nello stretto rapporto di collaborazione con le guardie ecologiche per segnalare e controllare comportamenti scorretti. L’Amministrazione farà la sua parte confidando in un necessario senso di responsabilità e convivenza civile dei cittadini. Non mi stancherò mai di ripetere che con una raccolta differenziata puntuale arriveremo più velocemente ad una tariffa esatta, calibrata non più sui meri quadri degli alloggi come avviene oggi ma riferita al solo rifiuto indifferenziato prodotto”.

    Lascia un commento