RICCIONE. LICIA FABBRI CAPOLISTA DI PATTO CIVICO RISCHIA L’INELEGGIBILITA’

Mag 16, 2017

  • Condividi l'articolo

    Non sono certamente elezioni soporifere le comunali di Riccione. Dopo l’affaire Caldari, le polemiche sul Trc tra Renata Tosi e l’On. Sergio Pizzolante, le proteste degli altri candidati sull’abuso del termine di sindaco da parte della stessa Tosi, la questione dei lenzuoli di propaganda su balconi e finestre, ora il caso Fabbri.

    Licia Fabbri capolista di Patto Civico nella lista “Riccione Viva” rischia di essere ineleggibile. Si è dimessa solamente adesso dal consiglio di amministrazione della Geat, azienda comunale. Avrebbe tuttavia dovuto farlo al momento della presentazione della sua candidatura. Pertanto a norma di legge è fuori.

    Salvatore Occhiuto