RICCIONE – AGGREDISCE LA MADRE E POI SI SCAGLIA CONTRO I CARABINIERI ARRESTATO VENTENNE

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Riccione hanno tratto in arresto, per il reato di resistenza a P.U., un ventenne riminese residente nella Perla con la propria famiglia. Intorno alle ore 13:00 di ieri, in preda ad una crisi nervosa dovuta probabilmente a dissidi familiari, il giovane si è reso aggressivo e minaccioso nei confronti della propria madre tanto da costringerla a richiedere l’aiuto dei carabinieri. I militari, giunti presso l’abitazione del ragazzo, hanno riscontrato che questi, poco prima, aveva dato sfogo alla sua rabbia accanendosi contro il mobilio e gli oggetti presenti in casa per poi andare via. Nel corso del sopralluogo dei carabinieri, poi, il giovane ha fatto rientro a casa, ancor più adirato dalla presenza degli uomini in uniforme a cui, dopo essersi rifiutato di fornire i propri documenti d’identità, ha rivolto numerose minacce ed insulti fino ad assumere un atteggiamento pericoloso che ha costretto i militari ad immobilizzarlo.

Il ragazzo, non nuovo ad atteggiamenti violenti, era già stato arrestato in passato per analogo reato ed ora è in attesa della celebrazione del rito direttissimo dopo una notte trascorsa nelle camere di sicurezza.