MISANO. LA DISPERAZIONE DEL GIOVANE DI MORCIANO CHE HA INVESTITO HAYDEN

Mag 23, 2017

  • Condividi l'articolo

    Due vite spezzate per sempre. Perchè alla morte clinica di Nicky Hayden segue la quasi morte civile del giovane 30enne di Morciano che l’ha investito giovedì pomeriggio dopo le 14 in Via Tavoleto, nei pressi di Misano. L’incidente sulla strada provinciale ha cambiato radicalmente il corso della sua esistenza. “Siamo affranti”. Queste le parole dei genitori.

    Un ragazzo distrutto fisicamente e moralmente che risulta ora anche indagato, a seguito del decesso del pilota statunitense, per omicidio stradale. Un atto formalmente dovuto per la Procura in attesa dell’accertamento della reale dinamica dei fatti. Un filmato recuperato dal sistema di videosorveglianza di un’abitazione vicina potrebbe svelare la verità.

    Secondo le immagini le cause del sinistro sarebbero da addebitare alla mancata precedenza e alla velocità che deve essere tuttavia definita. Il ritrovamento di un ipad ai margini della carreggiata potrebbe confermare che Hayden ascoltasse musica mentre stava pedalando. Le due parti nomineranno periti che esamineranno reperti e video.

    Salvatore Occhiuto