L’Austria abolisce il divieto di fumare nei locali pubblici

Mar 23, 2018

  • Condividi l'articolo

    Rimane il divieto di accendersi una sigaretta in auto, se ci sono minori. Si alza l’età minima per poterle acquistare: da 16 a 18.

    Il governo austriaco mantiene una delle promesse fatte in campagna elettorale e abolisce il divieto di fumare nei locali pubblici.

    In Austria si potrà quindi tornare ad accendersi una sigaretta in bar e ristoranti, nonostante le numerose polemiche nate attorno a questa decisione. Proprio per dare un colpo al cerchio e uno alla botte, il nuovo governo, sostenuto da una coalizione che comprende il Partito Popolare Austriaco (ÖVP) conservatore e il Partito della Libertà Austriaco (FPÖ) di estrema destra, ha imposto però delle restrizioni.

    Come riporta Il Post, non sarà possibile fumare in automobile, se all’interno ci sono delle persone minorenni. In più il Parlamento ha alzato l’età minina per acquistare e fumare le sigarette. Si passa dai 16 ai 18 anni, come in Italia. Nonostante queste restrizioni, imposte per creare particolare scontento, oltre mezzo milione di austriaci ha firmato una petizione per chiedere che governo e Parlamento ci ripensino e reintroducano il divieto di fumare nei locali pubblici. Il Giornale.it