“Ecco la verità sulla foto di Fico sul bus”

Mar 28, 2018

  • Condividi l'articolo

    La foto di Roberto Fico a bordo di un bus dell’Atac mentre si reca alla Camera dei Deputati hanno fatto discutere e non poco. Parla il fotografo

    In tanti lo hanno accusato di aver ostentato un gesto semplice e di aver dimenticato tutti i rimborsi spese per il taxi: il suo mezzo di trasporto “preferito”. E così a spiegare cosa c’è dietro quegli scatti che tanto hanno fatto discutere è il fotografo dell’Ansa, Angelo Carconi. È stato proprio lui ad immoratalare il presidente della Camera a bordo del bus: “Lo apsettavo alla stazione, aspettavo che scendesse dal treno. È uscito dalla stazione, credevo prendesse un taxi, e invece ha preso il bus. Inizialmente credo che volesse prendere un taxi”, afferma ai microfoni di un Giorno da Pecora su Radio Uno. “Per i taxi c’era fila”, aggiunge. Poi spiega la scelta di Fico: “Non mi aspettavo che prendesse l’autobus, mi aspettavo che prendesse al massimo un taxi, o una macchina”. Poi quel salto sull’85 con qualche uomo della scorta: “L’uomo calvo che siede accanto a lui credo che sia uno della scorta, non li conosco però”. Poi aggiunge un dettaglio: “Fico mi ha visto – ha detto a Rai Radio1 – anche prima che salisse sull’autobus, l’ho accompagnato dalla stazione Termini all’autobus”. Sull’ipotesi che i due fossero d’accordo, il fotografo afferma: “No, non è così. Non c’erano tantissime persone, l’autobus non era stracolmo. Alcuni lo hanno riconosciuto, altri no”. Infine gli viene chiesto se Fico ha timbrato il biglietto: “Non lo so, io sono salito dopo di lui”. Il Giornale.it