Ddl Zan: Bari come Milano, ‘una luce per ogni volto ferito’

Ott 30, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BARI, 30 OTT – “Una luce per ogni volto ferito”.
        Nella piazza arcobaleno di Bari gli oltre 500 manifestanti hanno
    replicato il flash mob fatto a Milano la sera della bocciatura
    in Senato del ddl Zan, alzando al cielo i loro telefonini con le
    torce accese “perché possano contarci – hanno detto – perché
    siamo più di chi ha applaudito calpestando le vite e i volti di
    ognuno di noi”.
        In piazza, accanto al coordinamento del Bari Pride che ha
    organizzato la manifestazione e che ha raccolto l’adesione di 25
    tra associazioni culturali e studentesche, partiti e sindacati,
    ci sono anche rappresentanti delle istituzioni locali, Comune di
    Bari e Regione Puglia.
        “Noi non ci fermiamo e ripartiamo più forti – ha detto
    l’assessora comunale al Welfare, Francesca Bottalico – . Lo
    dobbiamo al Paese, a noi stessi, a chi ogni giorno è vittima di
    violenze e discriminazioni, lo dobbiamo ai nostri e alle nostre
    figlie”.
        Alla manifestazione hanno aderito Agedo Puglia, Mixed lgbti,
    Link Bari, Zona Franka, Cgil Bari, Rete Lenford, Uaar Bari, La
    Giusta Causa, Movimento Nuove Frontiere, Citt, Rete Genitori
    Rainbow, Murgia Queer, Possibile Puglia, Anpi e Arci Bari,
    Sinistra Italiana Puglia, Volt Puglia, Giovani Democratici Bari
    Città, Amnesty Bari, Centro Antiviolenza Safiya, Quark, Studenti
    Indipendenti, Bachi da setola, Tempi E Spazi Liberamente Attivi,
    Lista Lesbica Italiana. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte