Coriano. Si è svolto ieri sera a Coriano il Congresso per l’elezione dei Segretari del Partito Democratico

Dic 3, 2021

  • Condividi l'articolo
    Si è svolto ieri sera a Coriano il Congresso per l’elezione dei Segretari del Partito Democratico per tutti i livelli, comunale, provinciale e regionale.
    L’incontro ha riconfermato all’unanimità il segretario provinciale Filippo Sacchetti e per Coriano il segretario Cristian Paolucci. A livello regionale, il segretario uscente Paolo Calvano, dopo tanti anni in carica alla guida del partito regionale, consegna il testimone a Luigi Tosiani. Obiettivo per chi viene riconfermato e per chi assume oggi il nuovo incarico – afferma Filippo Sacchetti – è continuare il grande lavoro di ascolto del territorio, di costruzione condivisa delle strategie e di espressione della qualità nell’azione amministrativa avendo come faro guida la partecipazione dei cittadini e la passione politica.
    E proprio la partecipazione e la passione politica hanno contrassegnato il congresso svolto a Coriano che è stato coinvolgente ed entusiasmante e ha rappresentato una nuova occasione per condividere la visione della città. Si è riflettuto sulle opere strategiche che possano valorizzare i luoghi della comunità e che vogliamo realizzare appena torneremo al governo anche a Coriano.
    Cristian Paolucci –segretario di Coriano appena riconfermato – lancia le parole chiave green, lavoro, digitale, sanità e sociale, parole/azioni da cui non si può più prescindere in nessuna visione strategica, economica sociale e politica. Vogliamo un paese moderno, al passo con i cambiamenti che sono stati imposti dalla pandemia ma che mostrano enormi potenzialità per creare una città smart, a misura d’uomo e di comunità, rispettosa di tutti gli abitanti della terra – e intendo dire – animali e piante compresi.
    Coriano – prosegue Paolucci – deve cambiare ritmo, uscire dall’isolamento campanilistico e mettersi al centro di una rete di paesaggi, turistica e non solo, connettersi con i territori sulla costa per fare squadra, valorizzando le attività economiche del posto e aprendo nuovi orizzonti sociali. Queste sono solo alcune delle dimensioni alla base del nuovo programma che vogliamo condividere con i cittadini, costruendo insieme a tutti la città che ci aspetta.