Abusa della nipote, in cella autista

Mar 25, 2018

  • Condividi l'articolo

    Tra il 2012 e il 2016 avrebbe abusato ripetutamente della nipote, oggi quindicenne, quando la bambina aveva tra i 9 e i 12 anni, approfittando dei periodi in cui la ragazzina era in vacanza con lui.

    Per questo un autista di 43 anni, italiano e incensurato, è stato arrestato dai carabinieri di Treviglio che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emesso dal gip di Bergamo, Federica Gaudino.

    L’uomo, padre di due bimbi piccoli, è accusato di atti sessuali con minorenni aggravati e continuati. Approfittando dell’assenza della moglie o di altri familiari, l’uomo avrebbe abusato della nipotina, ripetendole di non dire niente a nessuno.

    Con il passare degli anni, lo zio – che i carabinieri in una nota definiscono ‘orco’ – avrebbe anche offerto del denaro, in realtà pochi euro, alla nipotina, promettendole anche di acquistare dei beni per cercare così di accattivarsi la sua disponibilità.

    Ansa.it