Rimini. Rapinatore fermato dai Carabinieri

Nell’ambito dei serrati controlli del territorio posti in essere dai Carabinieri del Comando Compagnia di Rimini nel corso dell’operazione “Natale Sicuro”, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile unitamente ai colleghi della Stazione di Miramare hanno rintracciato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per il reato di rapina, T. A. A., 20/enne marocchino, in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti di polizia.

In particolare, a conclusione di celere attività informativa posta in essere sul territorio, i Carabinieri hanno raccolto elementi inconfutabili tali da individuare l’uomo quale il responsabile della rapina commessa la notte del 19 dicembre scorso in danno di una meretrice 36/enne di origine brasiliana. In quella occasione il giovane, sotto minaccia di una pistola, le aveva sottratto la borsa contenente 300 euro, oltre a documenti e carte di credito. Nel corso della notte del 22 dicembre scorso il fermato, a distanza di pochi giorni dalla rapina messa a segno, era tornato sul luogo del delitto, forse per rubare l’auto della donna lasciata in sosta nei pressi di un’area di servizio. La vittima, riconoscendo il rapinatore che si stava avvicinando alla sua auto, non ha esitato a contattare il 112, richiedendo l’immediato intervento degli equipaggi della stazione di Miramare e dell’aliquota radiomobile del NORM che lo hanno bloccato mentre cercava di allontanarsi. Condotto in caserma, il rapinatore è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto ed associato presso la casa circondariale di Rimini ove è stato trattenuto anche al termine dell’udienza di convalida che ha visto la convalida del fermo e l’applicazione della misura della custodia cautelare.

Sempre nel corso dei servizi sul territorio rafforzati in occasione delle festività Natalizie, i Carabinieri della Stazione di Bellaria Igea Marina sono riusciti a recuperare una bicicletta nonché diversi attrezzi da lavoro abbandonati nei pressi di una abitazione ove due malintenzionati, allo stato rimasti ignoti e datisi immediatamente alla fuga alla vista della pattuglia dell’Arma, stavano tentando di mettere a segno un furto. Chiunque riconosca la refurtiva in questione è pregato di contattare i Carabinieri della Stazione di Bellaria Igea Marina recandosi presso quegli uffici per procedere alla restituzione.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza in considerazione del fatto che il fenomeno dei reati contro il patrimonio registra dati rilevanti che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di rassicurare la cittadinanza ed incrementare la percezione di sicurezza.

Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri per arginare il fenomeno delittuoso in questione.