Riccione. Sottopasso di viale Ceccarini, dal 16 ottobre cambia la viabilità

Da martedì 16 ottobre cambia la viabilità nella zona sopra la ferrovia adiacente al cantiere del sottopasso di viale Ceccarini. Con la ripresa a fine estate degli interventi di completamento ai sottoservizi, entrano così nel vivo i lavori di realizzazione dell’opera con il prolungamento dell’attuale sottopasso ciclopedonale, che collega i due tratti di viale Ceccarini, sopra e sotto la ferrovia e un prolungamento esteso sotto la sede stradale dei viali Dei Mille e Delle Magnolie, con due ingressi/ uscite, una lato Rimini e una lato Cattolica.

 

Fino a conclusione dei lavori la chiusura alla circolazione del traffico veicolare e pedonale verrà disposta in viale Dei Mille, da viale Ceccarini, per un tratto di 50 metri direzione porto, e in viale Delle Magnolie, da viale Ceccarini, per un tratto di circa 100 metri verso la stazione. In questi due tratti verrà mantenuta la circolazione e l’accesso ai residenti e ai veicoli diretti agli esercizi pubblici.

Per consentire il mantenimento della circolazione dei mezzi di trasporto pubblico locale nell’area stazione e lasciare invariati gli orari di fermata, i percorsi delle linee del trasporto pubblico urbano cambieranno nel modo seguente:

gli autobus diretti dalla zona stazione ferroviaria al capolinea Curiel seguiranno il percorso Viale Diaz, viale Amendola, viale Ceccarini, nel tratto transitabile, per poi svoltare in viale Vittorio Emanuele II. Stesso percorso in direzione opposta con partenza dal Curiel e arrivo in stazione.

In particolare viale Amendola sarà chiuso al traffico veicolare ad eccezione dei bus e dei residenti.

Un’apposita segnaletica verrà predisposta in maniera chiara su tutta l’area interessata dai lavori con l’indicazione degli itinerari alternativi.

La riapertura del cantiere fa seguito alla pausa lavori concordata tra amministrazione, residenti  e operatori della zona ad inizio estate, così da consentire una regolare viabilità durante l’estate caratterizzata dal massiccio afflusso di turisti in questa particolare parte della città limitrofa alla stazione e alla zona mare di vale Ceccarini.

Saranno possibili disagi ma la ripresa del cantiere e la conclusione dell’opera, da realizzarsi in questo periodo dell’anno, andranno a cambiare il disegno urbano e viario della zona con risvolti rilevanti dal punto di vista funzionale e architettonico, per cui l’amministrazione si scusa fin da ora chiedendo massima collaborazione ai cittadini.