Riccione. SOSPESA DAL QUESTORE LA LICENZA PER PUBBLICO TRATTENIMENTO DEL NIKKA DI RICCIONE

Si comunica che il Questore di Rimini, a seguito di proposta da parte della Legione Carabinieri Emilia Romagna – Comando Compagnia di Riccione e sulla scorta delle risultanze di un’attività di Polizia Giudiziaria e di Polizia Amministrativa condotta dal personale della Divisone Amministrativa della Questura di Rimini, ha sospeso per 8 giorni con decorrenza 17/01/2020, l’autorizzazione/scia rilasciata al fine dell’esercizio di attività di pubblici spettacoli e trattenimenti danzanti, all’esercizio denominato “NIKKA” con sede in Riccione (RN) piazzale Azzarita nr 01.; il provvedimento è stato ritenuto necessario in quanto presso il locale si sono succeduti, in un limitato lasso di tempo, vari episodi di violente liti fra avventori (la maggior parte dei quali con pregiudizi di polizia) che hanno richiesto l’intervento delle FF.OO. e sanitari.

Al locale era già stata applicata il medesimo tipo di sospensione in tre occasioni: per giorni 15 nel mese di agosto 2018, a seguito di arresto di addetto alla sicurezza sorpreso con celate sul corpo numerose dosi di varie sostanze stupefacenti; nel mese di gennaio 2019 per giorni 20 in quanto il locale permetteva l’accesso a ragazzi minori degli anni 16, contravvenendo a quanto prescritto nella licenza, nonché’ somministrava bevande alcoliche a minori degli anni 18 e minori anni 16; e nel mese di giugno 2019 per giorni 15 (quindici) in quanto presso il locale avvenivano diversi episodi, in un breve lasso di tempo, di violente risse fra i frequentatori i quali riportavano lesioni che richiedevano l’intervento delle FF.OO. e sanitari.