Riccione. Scommesse sospette: indaga la procura ma i vincitori chiedono i propri soldi

Proseguono le indagini di procura a guardia di finanza sulla vincita sospetta per più di complessivi 400mila euro, con puntate effettuate nel Napoletano e in tre sale della zona, due a Rimini ed una Riccione, a fine febbraio. Il match del campionato greco era pagato 27 a 1. Da qui il sospetto e la denuncia da parte dei concessionari che hanno deciso di vederci chiaro su flussi di scommesse ritenuti anomali. In ogni caso i vincitori non ci stanno e attraverso i loro legali stanno chiedendo che la vicita venga al più presto pagata, con tanto di richiesta ai Monopoli.