RICCIONE. SABRINA VESCOVI “UN ELETTRODOTTO COMPATIBILE CON L’AMBIENTE”

Dichiarazione di stampa di Sabrina Vescovi, candidato sindaco del Pd, in relazione alla questione dell’elettrodotto

Lo spostamento/interramento dell’elettrodotto è stato il tema caldo dell’assemblea pubblica con il candidato sindaco Sabrina Vescovi martedì sera al CaffèLatte. A fare il punto tecnico Christian Andruccioli, tra i candidati della lista Pd oltre che membro del comitato che da tempo segue con attenzione la vicenda.

Come stanno le cose?

Ad oggi è terminata l’acquisizione di tutti gli asset (Rfi e Self) da parte di Terna. Terminata anche la valutazione sull’ottimizzazione delle linee Rfi-Terna, da cui è scaturita la necessità di rivedere la progettazione dell’intervento denominato ‘Anello Rimini Riccione 132 kv’, prevedendo l’eliminazione del piazzale di interscambio inizialmente indicato in zona autostrada, in quanto gli spazi presenti e liberi presso la sottostazione di viale da Verazzano risulterebbero compatibili con un’ottimizzazione degli interventi sulle linee esistenti.

L’intervento ‘Anello Rimini Riccione 132 kv’ è quindi confermato nel piano d’investimento. Prima del deposito al Ministero della progettazione esecutiva Terna tornerà ad incontrare l’amministrazione di Riccione.

Una volta depositato (entro la fine del 2018) vi sarà la richiesta di autorizzazione del progetto ‘Anello Rimini Riccione 132 kv’ al Ministero per lo Sviluppo Economico, il quale avvierà l’iter autorizzativo per l’esecuzione delle opere.

“L’intervento è già nel piano di sviluppo di Terna – dichiarano Sabrina Vescovi e Christian Andruccioli – Ma resta decisiva la concertazione con gli enti locali, l’attenzione e la volontà politica di stringere sui passaggi. Per questo il nostro impegno sarà quello di continuare a monitorare e sollecitare costantemente le procedure necessarie per arrivare all’apertura dei cantieri, collaborando con tutti gli enti coinvolti. Con la priorità assoluta che abbiamo sempre dato a questioni che hanno a che fare con la salute dei cittadini”.