Riccione. RICCIONE CITTA’ DI TAPPA. SONO 120 I “GIRINI” PRONTI A GARANTIRE LA SICUREZZA SUL PERCORSO DELLA CRONOMETRO DEL 19 MAGGIO

RICCIONE CITTA’ DI TAPPA.

SONO 120 I “GIRINI” PRONTI A GARANTIRE LA SICUREZZA

SUL PERCORSO DELLA CRONOMETRO DEL 19 MAGGIO.

 

Si chiamano Girini e sono i volontari che per tutta la giornata di domenica 19 maggio presteranno servizio per garantire la sicurezza di atleti e pubblico sul percorso della cronometro individuale del Giro d’Italia. Centoventi persone che hanno aderito all’invito dell’assessorato allo sport del Comune di Riccione dando la disponibilità a titolo gratuito per presidiare gli incroci e i passaggi pedonali che si affacciano sul tragitto della nona tappa della Corsa Rosa.

I Girini provengono in gran parte dalle associazioni sportive di Riccione, dall’Associazione di protezione civile Arcione, dai centri di buon vicinato e dall’Associazione Nazionale Carabinieri e affiancheranno gli agenti di Polizia Municipale e le altre forze dell’ordine nei servizi a terra. Una parte di volontari, circa trenta, sarà invece a bordo delle auto che seguiranno i corridori per l’assistenza in caso di cambio ruote.

I Girini, formati per l’occasione dal personale del Comando della Polizia Municipale, indosseranno la divisa di Riccione città di tappa, cappellino blu e t-shirt verde, così da essere immediatamente identificabili e riconoscibili.

Per aderire alla campagna di riduzione dell’uso della plastica i volontari saranno inoltre dotati di una borraccia d’autore grazie alla collaborazione di Antonio Rossetto, responsabile Elite – Named.