RICCIONE. RENATA TOSI “SOLUZIONE PER IL SOTTOPASSO DI VIALE CECCARINI”

Dalla pagina facebook di Renata Tosi Sindaco di Riccione dal giugno 2014 al febbraio 2017 e candidato sindaco della coalizione di centro-destra Forza Italia-Lega Nord-Fratelli d’Italia&Alleanza Nazionale-liste civiche collegate

Per il sottopasso di viale Ceccarini abbiamo pronta la soluzione meno impattante, sarà un’opera bella e gradevole in un punto nevralgico per la città.

“La cura del bello, l’attenzione per il verde e una bella progettazione rivolta ad un’architettura gradevole e funzionale il più possibile, per i cittadini e gli operatori che si trovano al di sopra della ferrovia, sono gli elementi caratterizzanti del nuovo sottopasso di viale Ceccarini. La deturpazione che il Trc e il suo muro di cemento hanno causato alla città non ci ha impedito, anzi spronato, a ricercare la soluzione meno impattante per la realizzazione dello sfondamento del sottopassaggio di collegamento tra le parti mare- monte di un punto nevralgico e centralissimo quale è viale Ceccarini.

Luogo di passaggio obbligato che abbiamo voluto molto luminoso, di facile accesso, con un design e un’architettura piacevole. Ogni dettaglio fino alla scelta dei colori e delle piastrelle di rivestimento verrà scelto con cura. Il bello e la qualità per contrastare lo sfregio di un’opera imposta nel cuore turistico della città. Commercianti, operatori, residenti verranno naturalmente coinvolti in incontri specifici per concordare tempi e modalità di realizzazione dei lavori che , vorrei ricordare prevedono la prosecuzione direzione mare-monte in interrato in via dei Mille per risalire con due ingressi lato Cattolica, nel Parco Giovanni Paolo II e lato Rimini sul marciapiede antistante il ristorante Kalamaro”.

Il progetto consta di rampe a larghe sezioni con pendenze agevoli per condurre comodamente biciclette a mano, senza la presenza invasiva di ascensori. Verrà inoltre prolungato un nuovo marciapiede ciclopedonale in viale dei Mille utilizzando gli stessi materiali utilizzati per la pavimentazione del sottopasso così da renderlo omogeneo e più bello esteticamente. “ Siamo una città turistica e attrattiva, abbiamo il dovere di presentare interventi, opere e progetti, che rendano la qualità dei servizi e delle infrastrutture realizzate, rinnovate ma senza snaturarne le sue caratteristiche” conclude Tosi.