Riccione. Regolamento musica pubblici esercizi, il Comune incontra le associazioni di categoria

Regolamento musica pubblici esercizi,

il Comune incontra le associazioni di categoria

 

Con il Riccione Ice Carpet test condiviso:

musica di sottofondo fino a chiusura dei locali

 

 

L’Amministrazione Comunale prosegue gli incontri di approfondimento e confronto con tutti gli attori delle associazioni di categoria in vista dei miglioramenti, richiesti dagli stessi, nei mesi sorsi al regolamento comunale della musica nei pubblici esercizi.

 

Tavolo di lavoro proficuo questa mattina per gli assessori alle attività economiche Elena Raffaelli e al turismo Stefano Caldari che, di concerto con i rappresentali economici della città, hanno convenuto di portare avanti in forma partecipata proposte allargate all’economia turistica della città.  Premesso in maniera unanime per i presenti la buona pratica avviata dall’amministrazione di lavorare con appuntamenti fissi, per quanto riguarda le modifiche in merito al regolamento sulla musica è stato concordato di avviare un primo step significativo. Per tutto il periodo compreso tra il 24 novembre, in concomitanza all’avvio del Riccione Ice Carpet che aprirà il palinsesto degli eventi natalizi, e fino al 19 gennaio con l’evento speciale Fuori Sigep, sarà possibile per i pubblici esercizi proseguire con la musica di sottofondo fino alla chiusura.

 

“ E’ una proposta allargata a tutto il territorio comunale – ha dichiarato l’assessore On. Elena Raffaelli – che abbiamo avanzato alle categorie in modo da sperimentare durante il lungo periodo delle festività natalizie la possibilità per i pubblici esercizi di mantenere al loro interno proposte di musica di sottofondo, anche sulla scia di quanto emerso in precedenti incontri. In questo modo mettiamo in campo una prima risposta che verrà opportunamente vagliata in termini di riscontro e soddisfazione, dopo il periodo natalizio”.

 

“Partiamo con questa prima tappa di un percorso che andremo a delineare successivamente allargando il raggio d’azione alle tematiche di carattere turistico – ha sottolineato l’assessore al turismo Stefano Caldari– . E’ chiaro che l’incontro odierno è stato un punto di partenza condiviso con un obiettivo preciso: focalizzare le linee d’azione per rafforzare la presenza del turismo giovanile. Su questo l’amministrazione c’è. Dopo le osservazioni, che abbiamo recepito sul regolamento sulla musica per i pubblici esercizi con questa sperimentazione che partirà nei prossimi giorni, stiamo lavorando contemporaneamente su più fronti. Assodato il consolidato successo della programmazione di Radio Deejay per il mese di agosto rivolto ad una fascia ineguagliabile di giovani, stiamo valutando per il mese di luglio iniziative musicali rivolte ad un pubblico, sempre giovane, ma più trasversale. Abbiamo un comune obiettivo: rendere sempre più viva e attrattiva la nostra città, per questo valuteremo strategie e iniziative con i nostri operatori economici”.

Tra le proposte avanzate dalle categorie durante l’incontro odierno e accolte dagli amministratori l’elaborazione di uno studio di breve- medio periodo al fine di fotografare le tendenze turistiche, in particolare del target giovanile, e la spinta alla promozione a carattere sovracomunale con gli enti preposti.