Riccione. Rapimento 17enne: i controlli danno esito negativo. Rintracciati però per reati vari ben 11 cittadini stranieri di nazionalità senegalese, tunisina, marocchina e siriana

Il personale del posto di Polizia di Riccione, unitamente al personale della Polizia Municipale di Riccione, nella mattinata di ieri, è intervenuto presso l’ex “Hotel Le Conchiglie” di Riccione per effettuare le ricerche di una ragazza minorenne residente in provincia di Modena, che secondo quanto riferito dalla madre si sarebbe trovata a Riccione.

La donna aveva ricevuto una telefonato dalla propria figlia che aveva riferito di trovarsi a Riccione.

Dopo aver contattato, invano, l’utenza dalla quale era stata contattata, la donna ha deciso di venire a Riccione e iniziare alcune ricerche, fino a quando – non avendo raggiunto alcun risultato – si è rivolto al personale del Punto Operativo della Polizia di Stato presente in Piazzale Roma, dove ha formalizzato una denuncia di scomparsa.

Le ricerche effettuate sul territorio riccionese, effettuata anche con l’ausilio di presidi tecnologici, hanno dato esito negativo, ma è stata diramata la descrizione della minore a tutti gli Uffici di Polizia d’Italia.

I controlli, predisposti nell’ambito delle attività di controllo del territorio predisposti per prevenire e contrastare il degrado urbano, per verificare l’osservanza da parte di cittadini stranieri del rispetto della vigente normativa inerente l’ingresso e la permanenza sul territorio nazionale, per contrastare i reati contro la persona ed il patrimonio, nonché lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno consentito di rintracciare ben 11 cittadini stranieri di nazionalità senegalese, tunisina, marocchina e siriana.

Uno dei cittadini senegalesi, del 1974, è stato arrestato poiché ricercato per dover scontare una pena di di anni 3 mesi 6 e giorni 10 per una rapina e per commercio nello stato di prodotti con segni falsi emessa dal Tribunale di Forlì.

Tutti gli undici stranieri sono stai denunciati per invasione di edifici.

I successivi accertamenti effettuati con il personale del locale Ufficio Immigrazione hanno inoltre consentito di denunciare 6 degli undici stranieri per in quanto inottemperanti all’ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale già gravati di Espulsione dal territorio nazionale ed inottemperanti all’Ordine del Questore

Per cinque stranieri inoltre è stato adottato un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

L’attività antidegrado proseguirà anche nelle prossime giornate con l’ausilio delle unità cinofile e del Reparto a cavallo della Polizia di Stato.