Riccione. Prosegue anche nel 2019 percorso d’impegno dell’Osservatorio sulla criminalità organizzata

Prosegue anche nel 2019 percorso d’impegno dell’Osservatorio sulla criminalità organizzata e per la diffusione di una cultura della legalità della provincia di Rimini

 

Confermato il Comune di Riccione capofila di un progetto che vede coinvolti i  Comuni di costa nella promozione di iniziative e studi sul crimine organizzato in collaborazione con la Regione Emilia Romagna

 

Sindaco Tosi ringrazia

assessore regionale Mezzetti per finanziamento

 

 

 

In arrivo dalla Regione Emilia Romagna un contributo di 28.000 euro a sostegno delle attività dell’ Osservatorio che da anni lavora per aumentare la conoscenza e la consapevolezza dei fenomeni legati alla criminalità organizzata nel territorio riminese, oggi nella nuova e rinnovata sede di Villa Lodi Fè di Riccione.

 

“Si tratta di un ottimo risultato – afferma il sindaco Renata Tosi – frutto di una sinergia tra enti fondamentale, soprattutto se riferita a temi come l’educazione alla legalità e alla prevenzione dell’infiltrazione mafiosa. Il lavoro dell’Osservatorio è stato anche quest’anno riconosciuto come prezioso, con il progetto per il quale la Regione ha stanziato l’importo più alto, per questo motivo ringrazio l’assessore regionale Massimo Mezzetti della rinnovata fiducia che consentirà di dare ancora più vigore ad iniziative legate alla diffusione della cultura della legalità nel territorio provinciale”.

 

L’Osservatorio è il principale soggetto agente nel territorio in attuazione degli  obiettivi previsti all’art.7 della legge regionale 18/2016 che prefigura interventi di contrasto dell’infiltrazione mafiosa su scala regionale. Il progetto,anche quest’anno dedica particolare attenzione alle giovani generazioni in quanto solo attraverso la condivisione di studi, analisi, informazioni è possibile ampliare la consapevolezza e dunque la risposta della società civile al crimine e al malaffare.

 

 

 

 

Comune di Riccione