Riccione. Prevenzione e contrasto al degrado urbano, i controlli della Polizia Municipale

A seguito di segnalazioni pervenute agli uffici del comando di Polizia Municipale che richiedevano interventi volti al contrasto di fenomeni di assembramento di gruppi di giovani dediti all’uso di sostanze stupefacenti, che spesso molto rumorosamente si riunivano in alcune aree della città, si è effettuata nella giornata di giovedì 11 ottobre, una specifica attività di controllo, prevenzione e contrasto del fenomeno, con l’ausilio dell’unità cinofila su tutto il territorio comunale.

 

Gli interventi dell’unità operativa antidegrado, che da tempo monitorava il fenomeno, hanno permesso di individuare alcuni ragazzi extracomunitari che consumavano sostanze stupefacenti. A Ziko, cane poliziotto, non è sfuggita la presenza di sostanza stupefacente consistente in un blocchetto di hashish del peso di grammi 14,5.

Oltre a questo quantitativo, gli agenti intervenuti nell’area del Palacongressi, dove hanno bruscamente interrotto un raduno di giovani, alcuni dei quali allontanatisi repentinamente, ma raggiunti e controllati, poi risultati positivi al fiuto di Ziko,hanno sequestrato un quantitativo di sostanza stupefacente di oltre 1 grammo.

A conclusione dell’attività, tre di questi ragazzi, sono stati segnalati alla Prefettura quali consumatori abituali di sostanze stupefacenti.

La segnalazione ai giovanissimi comporterà l’inibizione al conseguimento della patente di guida e la segnalazione al Questore per i provvedimenti relativi al permesso di soggiorno che potrebbe essere sospeso.

Inoltre ad uno dei soggetti, giunto nell’area con il ciclomotore, è stato ritirato il “patentino” e sottoposto a fermo il motorino. I giovani, per un periodo fino a tre anni rischiano di non potere conseguire la patente di guida.

Le sanzioni previste saranno disposte dal prefetto e volte alla prevenzione dell’abuso e alla riabilitazione.

 

 Per l’On. Assessore Elena Raffaelli “ Monitorare e prevenire situazioni che possano mettere a rischio la legalità, con ripercussioni sull’ ordine pubblico è un obiettivo di prim’ordine che svolgiamo in modo costante tenendo anche conto delle segnalazioni che giungono dai cittadini. Reattività all’azione e all’ ascolto sono indispensabili per garantire un’immagine sana della città, a partire dai controlli effettuati su persone, che siano adulti o giovanissimi. In questo senso la fermezza è necessaria per garantire la salvaguardia del nostro territorio e di tutti i cittadini”.