Riccione. Presunta violenza su minore: assolto. Il pm aveva chiesto 8 anni

Era stato etichettato troppo presto come orco. A far scattare le manette intorno ai polsi dell’uomo, un ecuadoregno, erano state le accuse della madre della piccola che aveva notato delle tracce di sangue sulle mutandine della figlia. La mamma aveva puntato il dito contro l’amico del marito che si trovava in auto, seduto nei sedili posteriori, con la piccola accanto. Stando alle accuse, l’uomo avrebbe messo una mano nello slip della piccola, procurandole delle lesioni. A quanto pare tuttavia la bimba di 6 anni interrogata avrebbe fornito una versione diversa della situazione e così l’uomo era già stato scarcerato in attesa della sentenza che finalmente è arrivata. Il giudice lo ha assolto per non avere commesso il fatto. Il pubblico ministero aveva chiesto otto anni di carcere.