Riccione. Prestiti: nel riminese si fatica a restituirli

Emilia Romagna prima area del Centro-Nord per disguidi finanziari relativi alle rate dei prestiti personali. Secondo l’analisi di Facile.it e Prestiti.it, il 9,72% dei richiedenti ha dichiarato di aver avuto in passato un problema con altre società del credito. Se si considerano i soli prestiti personali, la percentuale di richiedenti con alle spalle disguidi finanziari è del 9,67%, mentre se si analizzano le cessioni del quinto, la percentuale raggiunge il 19,39%. La categoria con la percentuale più alta di richiedenti che dichiarano di aver avuto in passato disguidi finanziari è quella dei disoccupati (13,81%), seguono le casalinghe (12,65%) e i lavoratori autonomi (12,52%). Se si guarda invece allo stipendio di questi soggetti, emerge che il 52,34% percepisce un reddito inferiore ai 1.500 euro mensili, il 33,71% tra i 1.500 e i 2.000 euro e solo l’11,91% ha uno stipendio superiore ai 2.000 euro al mese. La regione dove si è registrata la maggiore percentuale di richiedenti prestiti con alle spalle disguidi finanziari è il Molise (12,63%), a seguire la Sardegna (10,79%) e l’Emilia Romagna con il 10,69%. I numeri più preoccupanti si riscontrano nelle province di Reggio Emilia (13,56%), Rimini (13,39%) e Modena (12,06%).