RICCIONE. PIZZOLANTE (ALTERNATIVA POPOLARE) “LA SENTENZA DEL TAR DELLA LOMBARDIA SULLE SPIAGGE E’ UN PRECEDENTE DA CONSIDERARE”

Dalla pagina facebook di Sergio Pizzolante Vice Presidente del Gruppo parlamentare di Alternativa Popolare alla Camera dei Deputati

La sentenza determina la disapplicazione della norma approvata nel decreto enti locali del giugno scorso, che dichiara legittime le concessioni demaniali in attesa della approvazione della nuova legge di riforma. È una valutazione del TAR lombardo, per un caso di specie. Il ricorrente potrà far ricorso al Consiglio di Stato. Nessun allarme particolare ma è chiaro che può diventare un precedente.

Ciò detto, nel merito, il TAR agisce come se si trattasse di una proroga secca, a tempo indefinito. E quindi in contrasto con le norme europee e con la stessa sentenza della Corte di giustizia europea, che si è espressa contro le proroghe e il rinnovo automatico e per le evidenze pubbliche.

Così non è perché la norma interviene in un contesto emergenziale ed espressamente collegata e legata all’approvazione di una legge organica di riforma ( com’è espressamente scritto) che dopo un periodo di transizione( giustificato anche dal legittimo affidamento che la Corte europea non nega), prevede la selezione con procedure di evidenza pubblica con il riconoscimento del valore di impresa e della professionalità che altre sentenze ritengono legittimi. La Legge, come tutti sanno, è all’esame del Parlamento.

La nuova sentenza comunque dimostra che è necessario procedere celermente all’approvazione della legge, con tutte le modifiche che il confronto in atto e il dibattito parlamentare riterrà necessarie. E rende più chiaro quel che è ragionevole e ciò che non lo è.