Riccione. Passa il decreto vaccini destinato a diventare legge: ecco come iscrivere i figli all’asilo e scuola

Il Decreto sull’obbligatorietà dei vaccini mercoledì 26 luglio approderà alla Camera per andare al voto (forse di fiducia) già venerdì 28. Le vaccinazioni passano, rispetto alla versione iniziale del provvedimento, da 12 a 10: in base ai calendari di profilassi, saranno necessarie per l’iscrizione ad asili nido e scuole materne (fascia da 0 a 6 anni) ma riguarderanno – con modalità diverse – anche elementari, le medie e primi due anni delle superiori (fino a 16 anni di età). Le vaccinazioni obbligatorie saranno di due tipi: quelle non soggette a rivalutazione e quelle la cui obbligatorietà sarà invece sottoposta a verifica triennale. Centrale il ruolo delle Asl e dei dirigenti scolastici. In caso di mancata vaccinazione dei figli, rischieranno una multa da 100 a 500 euro (contro quella originaria fino a 7.500 euro), ma senza ricadute sulla patria potestà.