Riccione. Minacce di morte per debiti di droga: pm chiede 2 anni e 6 mesi

Il pm ha chiesto 2 anni e 6 mesi per le accuse di estorsione e cessione di sostanze stupefacenti a un minore. Stando all’accusa la ragazza avrebbe prestato il suo cellulare a Skerdi Piperi, fratello del suo fidanzato, che lo avrebbe utilizzato per inviare minacce di morte a due giovani, i quali non avrebbero pagato i propri debiti di droga. A scoprire la vicenda erano stati i carabinieri di Riccione. A maggio dovrebbe arrivare la decisione del tribunale.