Riccione. Lavori alla scuola elementare Riccione Paese, la dichiarazione dell’assessore alle politiche educative Alessandra Battarra

Siamo di fronte ad una necessaria riorganizzazione degli spazi scolastici dovuta ad un rinnovo considerevole del patrimonio edilizio scolastico che sarà uno dei punti qualificanti della nostra azione amministrativa per dare qualità e servizi alla Comunità, a partire dagli studenti. Per questo motivo occorre darsi una mano a vicenda, dalle dirigenze scolastiche, i docenti alle famiglie. Ognuno in considerazione del ruolo che ricopre. Ricordo che da oltre un anno la dirigenza scolastica dell’Istituto Comprensivo Zavalloni, era al corrente che in estate sarebbero partiti i lavori alla scuola primaria Riccione Paese e che, di conseguenza, per gli alunni sarebbe stato obbligatorio un trasferimento in un’altra sede. Successivamente ho eseguito più sopralluoghi con la dirigenza e, in accordo con la stessa, abbiamo individuato la scuola media di via Jonio per ospitare i bambini sino a fine lavori della scuola Riccione Paese previsti a fine dell’anno. Invito le famiglie a considerare che sarà una coesistenza di qualche mese per consentire all’amministrazione di intervenire sulla storica scuola elementare e realizzare il secondo stralcio che prevede l’abbattimento delle barriere architettoniche e la riqualificazione sismico- energetica, dopo aver già installato un ascensore esterno adeguato, anche sotto il profilo estetico, alla rilevanza storica ed architettonica dell’edificio”.

 

Così l’assessore alle politiche scolastiche Alessandra Battarra in merito alle considerazioni sulla stampa dal Consiglio d’istituto interno all’” Istituto Comprensivo Zavalloni”sul previsto trasferimento degli alunni della scuola primaria Riccione Paese nelle classi della scuola Media di via Jonio.

 

Il prossimo autunno – prosegue l’assessore Battarra – sarà il periodo determinante per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori alla scuola Riccione Paese e, contestualmente, per definire tutte le procedute tecniche e progettuali inerenti alle nuove scuole di via Catullo e via Panoramica, già in corso d’opera e che, nei propositi dell’amministrazione, verranno demolite per essere ricostruite ex novo. Fuori da ogni possibile equivoco, non ci sono decisioni prese su eventuali spostamenti degli alunni dalle scuole di via Catullo o di via Panoramica, che come tali verranno sempre condivise con le dirigenze scolastiche, come avvenuto fino ad oggi. Andiamo avanti spediti, non solo manutenzione programmata e attenta per i nostri edifici scolastici, come giù stiamo operando da tempo, ma anche con interventi sostanziali per i quali, voglio sottolinearlo ancora una volta, chiediamo pazienza e collaborazione”.

 

Relativamente alla scuola elementare di via Capri al quartiere Fontanelle, la giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per la costruzione della nuova ala della struttura.