Riccione. LA LUCE CHE MANOMETTE IL CRONOTACHIGRAFO

IL CONTROLLO DELL’AUTOTRASPORTO RIENTRA NEGLI OBIETTIVI STRATEGICI DELLA POLIZIA STRADALE SPECIALITA’ DELLA POLIZIA DI STATO. IN PARTICOLARE SONO COSTANTEMENTE VERIFICATE LE ATTIVITA’ DI GUIDA DEI CONDUCENTI PROFESSIONALI CHE TRASPORTANO COSE E/O PERSONE. CIO’ AL FINE DI RISPETTARE LA VIGENTE NORMATIVA IN MATERIA DI LAVORO MA ANCHE CON L’INTENTO DI GARANTIRE UNA SERENA EQUA E NON ALTERATA CONCORRENZA FRA TUTTI I VETTORI OPERANTI. IN QUEST’OTTICA SONO STATI EFFETTUATI MIRATI SERVIZI DI CONTROLLO NELL’AMBITO DELL’INTERO TERRITORIO PROVINCIALE. IN UNO DI QUESTI IL GIORNO 11 GENNAIO ALLE ORE 16,55 LUNGO LA SS.16 ADRIATICA IN LOCALITA’ TORRE PEDRERA DI RIMINI, UNA PATTUGLIA DELLA POLIZIA STRADALE DELLA SOTTOSEZIONE POLIZIA STRADALE DI RICCIONE PROCEDEVA AL CONTROLLO DI UN AUTOARTICOLATO ADIBITO AL TRASPORTO DI SOSTANZE ALIMENTARI (NELLO SPECIFICO STAVA EFFETTUANTO UN TRASPORTO DI MANGIME PER ANIMALI) CONDOTTO DA D. P. C. CLASSE 1965 AUTOTRASPORTATORE PROFESSIONALE PROVENIENTE DALLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO. – – –

UNA VERIFICA RIGOROSA DEI DATI CONTENUTI NEL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE DI BORDO FACEVA SORGERE, AL PERSONALE OPERANTE, DUBBI SULLA REGOLARITA’ DI FUNZIONAMENTO DEL DISPOSITIVO. IN PARTICOLARE RISULTAVANO SOSPETTE NUMEROSE INTERRUZIONI DI CORRENTE NON GIUSTIFICATE NE’ DAL CONDUCENTE NE’ DALL’ATTIVITA’ DEL MEZZO. UN’ ACCURATA ISPEZIONE DEL VEICOLO EFFETTUATA CON ELEVATA PROFESSIONALITA’ PERMETTEVA DI RINVENIRE ALL’INTERNO DELL’ABITACOLO DI GUIDA, UNA LAMPADA DI CORTESIA APPARENTEMENTE ADIBITA AD ARREDO DELLO STESSO. IN REALTA’ L’ATTIVAZIONE TRAMITE PULSANTIERA DELLA LAMPADA STESSA INIBIVA IL REGOLARE FUNZIONAMENTO DELL’APPARECCHIO CRONOTACHIGRAFO PERMETTENDO DI ELUDERE QUALSIASI CONTROLLO E GARANTENDO DI FATTO LA POSSIBILITA’ DI EFFETTUARE PERIODI GUIDA SUPERIORI ALLA NORMATIVA OVVERO TEMPI DI RIPOSO AL DI SOTTO DELLA SOGLIA MINIMA.

AL CONDUCENTE VENIVANO IMMEDIATAMENTE RITIRATI I TITOLI ABILITATIVI ALLA GUIDA E CONTESTATA LA SPECIFICA VIOLAZIONE DI CIRCOLAZIONE CON CRONOTACHIGRAFO ALTERATO CHE PREVEDE LA SANZIONE AMMINISTRATIVA DI € 1.698,00, NONCHE’ IL DEFERIMENTO IN STATO DI LIBERTA’ ALLA LOCALE A.G. PER IL REATO DI RIMOZIONE ED OMISSIONI DOLOSE DI CAUTELE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO.

ULTERIORE SANZIONE AMMINISTRATIVA E’ STATA CONTESTATA ALLA SOCIETA’ PROPRIETARIA DEL VEICOLO E TITOLARE DI AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO MERCI IN CONTO DI TERZI CON SEDE A RICCIA (CB).—

DURANTE IL CORSO DELL’INTERO ANNO 2017 SONO STATE CONTESTATE 158 VIOLAZIONI ANALOGHE.

L’ATTIVITA’ DI CONTROLLO ALLA LEGALITA’ AL SETTORE DELL’AUTOTRASPORTO CONTINUERA’ ININTEROTTA NEI PROSSIMI GIORNI SULLE PRINCIPALI DIRETTRICI DI TRAFFICO DELLA NOSTRA PROVINCIA.