Riccione. Incidente all’Ice Carpet, il Comune: “La pista di ghiaccio è dunque raggiungibile da accessi non secondari né difficilmente percorribili”

Con riferimento alle notizie apparse sulla stampa relative alla riferita impossibilità dei mezzi di soccorso di raggiungere la pista di ghiaccio in viale Dante si precisa quanto segue.

Il piano di sicurezza di Riccione Ice Carpet è stato approvato dalla commissione associata di vigilanza e rispetta le direttive di Questura e Prefettura stabilite dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza.

Tale strumento, che la legge impone per finalità da ricondurre alle misure anti-terrorismo, prevede due tipi di chiusura dell’area interessata dagli eventi/allestimenti: la chiusura rigida, completa, per motivi logistici e i varchi rallentati, legati alla sicurezza, che consentono il passaggio a velocità ridotta.

Il piano approvato garantisce ovviamente, nei punti prestabiliti, il passaggio dei veicoli di soccorso e di emergenza così come previsto dall’ordinanza comunale.

Più precisamente, con riferimento all’area che ospita la pista di ghiaccio, il piano prevede l’accessibilità:

–          da via Fogazzaro

–          da viale Ceccarini lato mare (viale Milano)

–          da viale Gramsci

–          da viale Virgilio

La pista di ghiaccio è dunque raggiungibile da accessi non secondari né difficilmente percorribili, così come tutte le altre aree coinvolte dall’allestimento che, come ricordato in premessa, deve rispettare le prescrizioni dettate dalla direttiva Gabrielli safety and security.