Riccione. Il “Bagno 137”, inaugura l’estate 2018 del Mojito Beach

Al Marano un’offerta balneare tutta nuova. Estate 2018 con cena sulla battigia per lei e lui, cinema on the sand, tornano jukebox e live music, colazioni e aperitivi sotto il bosco nato sulla sabbia. Menù degustazione per gourmet nek ristorante “la Mar”. Nuovo rapporto di collaborazione con Hotel, associazioni e catene alberghiere. Claudio Tamburini e assessore al turismo Stefano Caldari, festeggiano il 43° anno consecutivo di vacanze riccionesi per la coppia di turisti bavaresi, Friedrich e Christa Funk
 
Riccione, 29 maggio 2018 – Se non è un piccola rivoluzione poco ci manca. Nella spiaggia della notte per eccellenza della Perla Verde, il Marano, il “Mojito Beach” cambia direzione di marcia. Lo stabilimento balneare più antico del Marano, giorno d’apertura il 2 giugno 1946,lancia l’estate 2018 ripartendo dalla sua numerazione storica: “Bagno 137”. Da una proposta che mette al centro, mare, spiaggia, ristorazione top e serate lontane dal Marano icona della musica e della notte. Lo stabilimento balneare e la spiaggia diventano nuovamente elemento centrale, rinnovando però temi, contenuti e opportunità offerte ai suoi ospiti.
Il nuovo progetto è stato presentato ieri sera (28 giugno ndr) a albergatori, associazioni di categoria e assessore al turismo di Riccione, Stefano Caldari, da Claudio Tamburini, rappresentante della terza generazione della famiglia da sempre la timone del “Bagno 137”.
“Abbiamo completamente rivoluzionato il nostro stabilimento. Ambienti e arredi dello sono stati soggetto di una ristrutturazione e un profondo restyling. Nuovi sono i colori, che segnano ogni spazio, dalle cabine ai vari locali di servizio. Ingresso completamente ricostruito con una lunga e accogliente passarella in legno e una nuova illuminazione.  Nell’area attorno al chiosco “Bistrot” per il giorno e la prima serata, prende vita un nuovo concetto di dehor. Sono state interrate piante di alto fusto (tutte di specie autoctona), che creano un effetto “bosco in riva al mare”, spiega Claudio Tamburini.
“Il fatto più importante è, però, il nuovo rapporto con il mondo dell’ospitalità. Offriamo una vacanza come esperienza emozionale, cene in riva al mare, cinema sulla sabbia, live music e suono analogico con jukebox con play list scelte dagli ospiti. Tutto ciò si integra perfettamente, migliorandola, l’offerta dei singoli hotel o di catene e associazioni. È un modo nuovo e diverso di proporre Riccione lontano da contrasti e diffidenze, che il mercato non ci consente più”.
E durante la presentazione delle novità 2018 non è mancato un inaspettato brindisi tra Claudio Tamburini, l’assessore Stefano Caldari e due turisti tedeschi: Friedrich e Christa Funk. Per loro si è aperta la 43^ vacanza consecutiva a Riccione. L’hanno festeggiata appena arrivati nella Perla Verde, ricordando come il legamene con il “Bagno 137” e Riccione sia qualcosa che li accompagna ormai da quasi mezzo secolo. Insomma, spread e diffidenze dimenticate, vinte da sempre dall’ospitalità della riviera.