Riccione. I controlli nelle ex colonie portano a ben 30 extracomunitari: alcuni clandestini, altri ricercati, altri ancora con la droga

Da Riccione fino a Rimini, polizia e carabinieri stanno passando al setaccio il territorio. Gli agenti hanno fermato sette stranieri, tutti irregolari sul territorio italiano, uno dei quali è risultato ricercato. Per i clandestini sono stati adottati subito i provvedimenti di espulsione. A Riccione i carabinieri della Compagnia e la Polizia municipale hanno messo a segno una serie di blitz all’interno delle colonie abbandonate, anche queste diventate le tane di clandestini, spacciatori e senzatetto. Controlli serrati alle Conchiglie, alla Casa del Bimbo e alla Sirenella. Ieri mattina individuati quasi una trentina di extracomunitari che i carabinieri hanno identificato uno dopo l’altro. Alcuni di loro sono risultati clandestini: erano marocchini, tunisini, siriani e nigeriani. Tra questi ultimi c’era un 29enne colpito da un ordine di carcerzione, dovendo scontare una pena di un anno e 4 mesi per resistenza a pubblico ufficiale. Addosso gli sono stati trovati anche 12 grammi di marijuana.