Riccione. “Guerra” delle scogliere: il sindaco di Cattolica tira dritto nonostante le proteste di Riccione e Misano

“Guerra” delle scogliere: dopo la nota congiunta dei sindaci di Riccione e Misano che richiamavano il comune di Cattolica a condividere ogni decisione sull’allungamento del proprio molo soprattutto in ottica di possibile erosione, da Cattolica è il sindaco Gennari a fare sentire la propria voce. Il progetto complessivo, precisa una nota dell’amministrazione, è già stato approvato e autorizzato dalla Conferenza dei servizi e deliberato della Regione d’intesa con la Regione Marche. Per la realizzazione sono previste due fasi: quella già completata del prolungamento lato Gabicce in asse al molo esistente e l’ulteriore prolungamento di circa 30 metri, inclinato di 135° rispetto all’asse e di circa 40° rispetto al nord. Insomma Cattolica non ha alcuna intenzione di ripensarci, anzi in merito alla richiesta di un tavolo tecnico avanzata da Tosi e Giannini, Gennari precisa che “non è questo il caso, visto che si tratta della conclusione di un progetto già ampiamente studiato e deliberato da tutti gli enti superiori coinvolti”. La Regina tira dritto.