Riccione. Da qualche parte tra musica e psicanalisi

Venerdì 16 marzo ore 21  Un’espressione artistica della conflittualità: il rock   Da qualche parte tra musica e psicanalisi. Gruppi passioni e musica  –  Spazio Tondelli

Un’occasione di incontro e divertimento, ma allo stesso tempo di crescita e conoscenza, in un clima che facilita lo scambio e la costruzione del pensiero. La musica avvolge e stimola aspetti affettivi, corporei e relazionali. Mentre la sofferenza psichica, l’avvilimento, l’impotenza producono chiusure, rallentamenti e blocchi che vanno ad ostacolare il naturale percorso di integrazione e di crescita. L’arte e la musica creano nuove possibilità di apertura: costruiscono nuovi ponti comunicativi sia verso il mondo interno, sia all’esterno, nella relazione con gli altri e questo vale per tutte le persone, siano essi bambini, adolescenti, adulti, migranti e nativi.  Programma:  16 marzo ore 21 Un’espressione artistica della conflittualità: il rock. Con  Roberta Savioli,  psicoterapeuta SIPsA, Paola Masoni, psicoanalista SPI;  Sonia Saponi, psicoterapeuta SIPsA-COIRAG;  Roberto Grassilli , Disegnatore;  Rangzen, performance musicale.  13 aprile ore 21 Stranieri dentro: lotta e integrazione.  Con Stefania Fabbri – psicoterapeuta SIPsA;  Laura Ravaioli,  psicoanalista SPI; disegnatori del laboratorio di pittura e musica in collaborazione con le Cooperative Cad, Eucrante e Centofiori e con i licei artistici di Riccione e di Rimini;  performance artistica;  WhatsAfro, performance musicale.  sito web SIPsa, pagina dedicata all’evento