Riccione. CONTRASTO ALLO SPACCIO CON UNITA’ CINOFILE. SEQUESTRATI IN UNA NOTTE COCAINA, HASHISH, MARJIUANA E 4500 EURO IN CONTANTI: UN ARRESTO, UNA DENUNCIA E DUE SEGNALAZIONI AMMINISTRATIVE

Nell’ambito del costante dispositivo di “controllo economico del territorio e contrasto ai traffici illeciti” coordinato dal Comando Provinciale di Rimini, i militari del Gruppo nei giorni passati hanno messo a segno, tra l’altro, 4 interventi per colpire il traffico e lo spaccio di droga nel territorio della riviera romagnola, ed in particolare dei comuni di Rimini e Riccione.
Il piano operativo messo in campo dai Finanzieri riminesi, attraverso l’impiego di diverse pattuglie, validamente supportate dalle unità cinofile in forza al Reparto, costituite dai cani “Donny e Ulla” , ha permesso di scoprire e sottoporre a sequestro, infatti, quasi 250 grammi di sostanze stupefacenti, oltre ad una somma in contanti di oltre 4500 euro, ritenuta frutto dell’illecita cessione. All’esito dell’attività effettuata nell’arco della notte tra il 10 e l’11 gennaio scorsi, a cadere nella rete dei militari sono state quattro persone.
Un trentenne di origini campane, dimorante a Rimini, è stato intercettato e fermato in città, a bordo di una autovettura con targa straniera, da una pattuglia del Gruppo, insospettita anche dall’atteggiamento manifestato alla vista dei finanzieri. La perquisizione di conseguenza eseguita anche presso l’abitazione, ha portato a rinvenire oltre 40 grammi di cocaina, 150 grammi di marijuana, un bilancino di precisione utile alla pesatura della droga nonché 4500 euro in contanti. Lo stesso veniva tratto in arresto e sottoposto, già nella mattinata odierna a processo per direttissima. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto ed ha poi disposto la custodia cautelare in carcere.
Un’altra persona, anch’essa trentenne, di origini pugliesi, dimorante a Rimini, veniva sottoposta nelle vie del centro storico cittadino a controllo da un’altra pattuglia di militari del Gruppo, insospettita dal comportamento del giovane intento a confabulare con altri ragazzi, con il tipico atteggiamento di una possibile situazione di possibile spaccio. Alla verifica dei militari, lo stesso è stato infatti trovato in possesso di circa tre grammi di cocaina, 5 di marijuana e poco meno di 15 hashish, il tutto suddiviso in dosi pronte per la cessione. Il soggetto, risultato incensurato, è stato denunciato a piede a libero alla Procura della Repubblica di Rimini.
Sul fronte del consumo di stupefacenti, sono stati infine segnalati al Prefetto di Rimini ulteriori due giovani, di cui una ragazza, distintamente controllati a Rimini e Riccione poiché trovati in possesso di involucri contenenti marijuana, pronta per essere consumata.
Si confermano così sempre pronti e reattivi i due cani in “fiamme gialle”, “Donny e Ulla”, che solo nel periodo delle festività appena trascorse, hanno contribuito a far individuare e segnalare alle Autorità competenti ben 12 persone per detenzione di stupefacenti, di cui 2 tratti in arresto in flagranza.