Riccione. “Continua l’avventura sul portale ITALIA LIBERTY”

Lo studio Aitm Art con sede a Torino gestore dei portali www.riccioneinvilla.it e www.romagnaliberty.it è a comunicarvi che in data 17 marzo entrambi i portali legati ai marchi “Riccione in Villa” e “Romagna Liberty” saranno oscurati dal web. La prossima settimana saranno rimossi anche i domini – mostrasommaruga.itmostradeco.it  – url di riferimento per le mostre d’arte.

Era il 2007 quando il diciannovenne romagnolo, Andrea Speziali appena diplomato all’Istituto d’arte F. Fellini di Riccione con una brillante tesi incentrata su villa Antolini sita in via Milano a Riccione venne l’idea di aprire il sito www.riccioneinvilla.it capace di raccontare con minuzia la storia di Riccione dal punto di vista cronologico da quando si è costituito il comune ad oggi e il singolare racconto di ogni villino, da quello demolito a quello ancora presente. Tra le prestigiose dimore si segnalano in particolar modo villa Emilia, pensione Florence, il Conte Rosso, villa Franceschi, villa Mussolini, l’Amarissimo, villa Graziosi.

Vi erano tre percorsi scritti che il fruitore comune poteva percorrere in città a piedi e in bicicletta alla scoperta delle ville storiche tra Liberty, Déco e Novecento sparse dalla zona Abissinia all’Alba fino al Paese. Oggi gli itinerari sono raggiungibili attraverso il portale dedicato all’arte Liberty italiana: www.italialiberty.it.
Rimane la pagina social su facebook, instagram e twitter
: @riccioneinvilla dove commentare e condividere aneddoti interessanti. Tali contenuti sono condivisi poi con il progetto “100 Riccione” di cui Speziali ha abbozzato un marchio e una idea di progetto per il compleanno della città da tenersi per il 2022.

Circa trenta edifici storici censiti e una galleria di oltre 800 immagini tra cartoline d’epoca e progetti di edifici storici su “Riccione in villa” per conoscere l’architettura balneare che ha segnato l’epoca felice della Belle Epoque.
Da quando è stato pubblicato il sito (gennaio 2008) ad oggi la webmaser triestina L. N. ha contato tramite Google Analytics un flusso di oltre 100k utenti sul sito sia locali che stranieri, la metà per il sito romagnaliberty.
Qualche struttura alberghiera in città è riuscita negli ultimi anni a realizzare qualche visita guidata seguendo gli itinerari e i siti tra ville e giardini pregiati proposti sul sito con diversi gruppi di turisti che hanno apprezzato le meraviglie sia architettoniche che artistiche con la galleria d’arte contemporanea villa Franceschi. Un’attività che può proseguire con il supporto della pubblicazione “Una Stagione del Liberty a Riccione“, Maggioli 2010.

Con la storia approfondita di alcune ville private poco considerate dalla pubblica amministrazione il giovane autore del sito nel 2012 ha registrato il marchio “Romagna Liberty” legato all’omonima pubblicazione edita da Maggioli e alla mostra itinerante che ha fatto tappa nelle principali città romagnole. La decima mostra tenutasi presso la Galleria d’arte Montparnasse in viale Ceccarini (sopra Douglas) ha visto in esposizione anche una tela di Gustav Klimt con il ritratto di Johanna Staude.

Continua l’avventura sul portale ITALIA LIBERTY – ogni settimana nuovi contenuti di carattere culturale.

La redazione di Riccione in villa e Romagna Liberty ringrazia per tutti gli aiuti e i contributi storici condivisi negli anni, vi invitiamo a raggiungere i rispettivi contenuti dei siti sul portale www.italialiberty.it dove potete vivere un’esperienza originale immersa nell’arte e nel mondo “urbex” tra edifici abbandonati, suggestive immagini e una quarantina di percorsi Art Nouveau in tutta Italia.