Riccione. “ Buona tenuta dopo l’ultima mareggiata, manutenzione arenile condizione prioritaria per nostra economia”

Sopralluogo in spiaggia dell’Assessore Dionigi Palazzi

 

“ Buona tenuta dopo l’ultima mareggiata, manutenzione arenile condizione prioritaria per nostra economia”

 

“ Il corposo ripascimento che abbiamo realizzato nel corso dell’anno ha avuto gli esiti attesi. Le mareggiate dei giorni scorsi – dichiara l’assessore al demanio Andrea Dionigi Palazzi – non hanno inficiato il buon lavoro svolto in termini di riprofilatura della costa. Questa mattina ho effettuato personalmente un sopralluogo sulla spiaggia e dai confronti avuti con i bagnini è emerso un quadro positivo. La spiaggia, nel complesso, ha tenuto bene, la manutenzione ordinaria e straordinaria della nostra costa è una condizione prioritaria per assicurare non solo la migliore fruibilità per i turisti che scelgono Riccione ma, a cascata, per gli operatori balneari e l’economia tutta della città. Procediamo con una oculata pianificazione e con una gestione delle emergenze, sempre in stretto contatto con i bagnini che, questa mattina  hanno garantito prontamente la pulizia della spiaggia dai detriti lasciati dalla mareggiata al fine di garantire un arenile perfettamente ordinato a fruizione dei bagnanti”.

 

Il sopralluogo odierno con jeep dell’assessore Dionigi Palazzi ha riguardato il tratto di spiaggia compreso tra i bagni 1 e 151. Nel corso dell’anno, solo nel tratto a nord del porto canale, è stato completamente ricostruito, tramite sabbiodotto, il profilo di costa e sono stati prelevati 14.000 metri cubi di sabbia di ottima qualità all’imboccatura del porto canale per allungare la spiaggia. In questo modo l’operazione ha avuto la duplice funzione di liberare il porto dalla sabbia in eccesso garantendo il transito agevole delle imbarcazioni e ulteriore sabbia all’arenile. A questi si aggiungono altri 4.000 metri cubi utilizzati per la zona a nord del porto. Al confine con Misano Adriatico la costa è stata rimodellata con oltre 5.000 metri cubi di sabbia fresca e altri 5.000 metri cubi di sabbia sono a disposizione per le situazioni di emergenza e per ricaricare le spiagge libere.

Si tratta di interventi massicci mentre è in atto la sperimentazione delle barriere sommerse permeabili, a difesa della costa e per il ripopolamento ittico nello specchio di mare di fronte all’ex colonia Bertazzoni.

Comune di Riccione