Riccione. Botta e risposta sull’inquinamento del Marano

Goletta Verde di Legambiente ha diffuso in una nota il risultato di un prelievo alla foce del torrente Marano che sarebbe risultato fortemente inquinato a causa di scarichi non adeguatamente depurati che rischiano di compromettere la qualità del mare.

Non si è fatta attendere la risposta dell’Amministrazione

Rilievi di Goletta Verde alla foce del torrente Marano

Le precisazioni dell’Amministrazione

 

In merito ai controlli che anche quest’anno Goletta Verde ha compiuto nell’ambito del monitoraggio effettuato lungo la costa dal laboratorio mobile di Legambiente rilevando valori difformi, nella giornata del 31 luglio, rispetto ai limiti consentiti alla foce del torrente Marano, l’Amministrazione oltre ad apprezzare i costanti controlli effettuati dalla stessa sul bacino fluviale del territorio comunale, rende noto l’impegno già avviato di risanamento del torrente.

Un impegno per il quale l’amministrazione chiederà anche un contributo alla Regione  sollecitando interventi di risanamento dell’asta fluviale. 

Si ricordano al contempo i recenti sopralluoghi eseguiti

?, ?

sia lungo il Marano che sul Rio Melo

?,?

con l’obiettivo di  individuare l’eventuale presenza di scarichi impropri. I monitoraggi proseguiranno al fine di non abbassare la guardia su un tema così delicato e importante come la qualità delle acque.

 

Per quanto riguarda la balneazione, preme sottolineare che il 31 luglio, dai campionamenti effettuati e analizzati dagli organi preposti, Arpae e Ausl, sono risultati idonee alla balneazione tutte le acque del litorale di Riccione, comprese quelle adiacenti alla foce del Marano.

L’Amministrazione è tuttavia consapevole che ogni eventuale criticità, e per questo concorda con Legambiente, vada indagata e ricercata anche nel sistema depurativo. Nulla sarà lasciato al caso, la salute pubblica e la qualità del mare rimangono una priorità per l’Amministrazione. Si ribadisce infine la volontà di verificare e lavorare con tutti gli organi competenti per fare chiarezza, dove necessario, in modo tale da salvaguardare la qualità del mare e intervenire sullo stato di salute dei fiumi. La stagione turistica, complice il bel tempo e un mare, che da anni non presentava delle acque così limpide e pulite, è di primaria importanza per la città di Riccione.