Riccione. Annegò nel Marano la Notte Rosa: si riaprono le indagini

Si riaprono le indagini per la morte di Vadim Piccione, 22enne di Ravenna, scomparso durante la Notte Rosa del 2012 nelle acque del Marano di Riccione, da dove la mattina di sabato 8 luglio fu ripescato senza vita. Il Gip di Rimini, Benedetta Vitolo, ha infatti disposto nuove indagini anche sulla base dell’opposizione all’archiviazione proposta dai famigliari del ragazzo che non si arrendono e vogliono capire che cosa sia effettivamente successo. Non basta sapere che il ragazzo è annegato. Vogliono sapere perché e se ci sono delle responsabilià. Ora dovranno essere sentiti come testimoni gli amici del ragazzo e i loro genitori. La Procura inoltre è chiamata ad approfondire ulteriormente le cause del decesso, dato che il padre della vittima ha sempre contestato quella dell’annegamento.