Riccione. ALLA 54° EDIZIONE DEL PREMIO RICCIONE LA MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Alla 54ª edizione del Premio Riccione per il Teatro è stata conferita la Medaglia del Presidente della Repubblica. La prestigiosa onorificenza, che rientra tra gli atti adottati con piena discrezionalità del Capo Stato, viene attribuita a iniziative ritenute di particolare interesse culturale, artistico, scientifico, sportivo o sociale.

La 54ª edizione del Premio Riccione per il Teatro si concluderà sabato 23 settembre 2017 (ore 21), in piazzale Ceccarini a Riccione, con la cerimonia di premiazione. In palio il 54° Premio Riccione per il Teatro (assegnato a un’opera teatrale, in lingua italiana o in dialetto, non rappresentata in pubblico), il 12° Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” (attribuito al miglior testo di un autore under-30) e la menzione speciale “Franco Quadri” (al testo che coniuga nel modo migliore scrittura teatrale e ricerca letteraria).

Nato nel 1947, quando premiò tra gli altri anche l’esordiente Italo Calvino, il Premio Riccione nel 2017 festeggia settant’anni. Per questa occasione viene introdotto, fuori concorso, anche un Premio speciale per l’innovazione drammaturgica.

La cerimonia è condotta da Graziano Graziani e Silvia D’Amico, con live set dei musicisti Andrea Arcangeli, Daniele Marzi, Massimiliano Rocchetta e Stefano Travaglini, visual a cura dell’Antica Proietteria e disegni live di Elisa Mossa.

Partecipano alla serata i giurati del 54° Premio Riccione. Fanno parte della giuria, oltre al conduttore della serata Graziano Graziani, anche Giuseppe Battiston, Arturo Cirillo, Emma Dante, Federica Fracassi, Claudio Longhi, Renata Molinari, Laurent Muhleisen, Christian Raimo e il presidente di giuria Fausto Paravidino.

La direzione artistica è affidata a Simone Bruscia.