Riccione. Accoltellati due 23enni, fermati tre uomini

I carabinieri di Riccione hanno fermato per tentato duplice omicidio in concorso tre giovani italiani, fortemente indiziati di aver partecipato all’accoltellamento di due 23enni originari di Gradara, nel Pesarese, avvenuto la scorsa notte intorno all’una al ristorante ‘La Mulata’ di Riccione. Un quarto ragazzo, che nei video di sorveglianza si vedrebbe sferrare materialmente il primo fendente all’addome di uno dei due, sarebbe ancora ricercato. Sarebbero tutti appartenenti allo stesso gruppo familiare, residente tra Coriano e Riccione. Già stamattina molti di loro sono stati interrogati dai carabinieri.

A quanto appreso, i quattro – di etnia Sinti e abitanti a Coriano sulle colline riminesi – avrebbero avvicinato i due giovani a bordo di un’auto fuori dal locale e intimato loro di consegnare il denaro che avevano con sé. Al diniego opposto dai 23enni, l’aggressione conclusa con dei fendenti che hanno ferito gravemente i due, poi soccorsi dai sanitari del 118 e condotti all’Ospedale di Rimini dove sono stati operati e dove si trovano ora in prognosi riservata: uno ferito a un fianco si trova nel reparto di rianimazione, l’altro ferito all’addome nel reparto di chirurgia.

Proseguono le indagini, coordinate dal pm Paolo Gengarelli, per verificare se vi siano altre persone coinvolte e per definire le responsabilità