Riccione. 300km a piedi, l’impresa di tre giovani romagnoli per sostenere i progetti dell’ospedale di riabilitazione di Imola

TREKKING ROMAGNA PER MONTECATONE

300km a piedi, l’impresa di tre giovani romagnoli

per sostenere i progetti dell’ospedale di riabilitazione di Imola

 

“Quando mio fratello Cristian è stato ricoverato per mesi in ospedale, dopo un brutto incidente in bici, ed è uscito, ho deciso di fare una promessa: attraversare a piedi l’Italia, coast to coast”.

 

E’ Alan Lucarelli a parlare, l’ideatore del progetto ‘Trekking Romagna per Montecatone‘. Regista del parco Oltremare, vive a Riccione. L’impresa è ardua: percorrere solo con sacco a pelo, tenda e zaino in spalla, oltre 280km a piedi dal porto di Rimini a quello di Marina di Pisa. Dodici tappe in 13 giorni, con al suo fianco due amici: Lucio Tamburini, collega del parco Oltremare, e Marco Bazzotti, professore di matematica e fisica al Liceo di Riccione, e guida ambientale escursionistica (GAE) esperta e fondatore dell’associazione “Trekking Romagna Escursioni”.

 

La partenza è avvenuta questa mattina dal porto di Rimini. Con i tre amici anche il fratello di Alan, Cristian, che lo seguirà per un breve tratto, mentre l’arrivo è previsto per il 21 luglio.

 

L’obiettivo del progetto è quello di incontrare in ogni tappa i pazienti che hanno ripreso in mano la loro vita e il loro futuro dopo aver fatto un lungo percorso riabilitativo proprio grazie al periodo trascorso all’Istituto di Montecatone di Imola, specializzato proprio nella riabilitazione delle persone con gravi lesioni spinali e cerebrali.

 

Questa impresa vuole raccontare la realtà di Montecatone al maggior numero di persone possibili – continua Lucarelli – e allo stesso tempo raccogliere fondi per la Fondazione Montecatone Onlus direttamente attraverso i suoi canali sia classici sia online. Con questi fondi vorremmo finanziare la Fondazione e tutti i suoi progetti tra i quali c’è anche l’annuale manutenzione di un esoscheletro, uno strumento che aiuta le persone paraplegiche e tetraplegiche a fare riabilitazione per tornare ad acquisire la massima autonomia possibile. Mio fratello era un atleta di triathlon. Proprio durante un allenamento in bicicletta è caduto. Fortunatamente ha riportato solo una parziale lesione midollare ed oggi è tornato a camminare, dopo mesi di ricovero, ma gli è stata riconosciuta una forma di tetraplegia. L’esoscheletro è servito tantissimo per ritornare in piedi. Questo viaggio è dedicato a lui, e a tutte le persone che grazie a Montecatone ricominciano a vivere”.

 

L’amore per la natura, la passione per le lunghe camminate e la voglia di portare avanti un progetto solidale così importante, hanno convinto anche gli amici Lucio e Marco: “Sarà una lunga camminata ma vogliamo davvero fare ogni tappa. Cercheremo di trovare ristoro in alloggi di fortuna, o da chi voglia aiutarci. Ci siamo allenati tutto l’inverno, e Lucio ha anche fatto pochi mesi fa il lungo Cammino di Santiago e da allora si definisce “un pellegrino in cerca di risposte”. Siamo carichi”.

 

Ma ci sono già tanti altri amici che vogliono unirsi nel viaggio, anche solo per percorrere alcuni km insieme e tutti quelli che vorranno saranno ben accetti.

 

Le tappe che i tre amici toccheranno saranno più o meno, salvo imprevisti:

–        Ponte Santa Maria Maddalena

–        Casteldelci

–        Castello di Colorio

–        crinale alta valle del Tevere

–        passo dei Fangacci

–        Burraia

–        Londa

–        Pontassieve

–        passaggio per Firenze

–        Signa

–        passaggio per Empoli

–        san Miniato Basso

–        Montemagno

–        passaggio per Pisa

–        Marina di Pisa

 

Ad ogni tappa i 3 amici posteranno foto del loro cammino sulla pagina Facebook “Trekking Romagna”, trasformata per l’occasione in “Trekking Romagna per Montecatone” e grazie alla collaborazione del segretario della Fondazione Montecatone onlus Giorgio Conti anche sulla pagina Facebook “Istituto di Montecatone”. Inoltre, sarà possibile quotidianamente sentire la voce dei 3 camminatori grazie a collegamenti diretti alla radio web dell’Istituto al link: http://www.montecatone.com/radio

 

Per fare una propria offerta e sostenere la Fondazione Montecatone Onlus attraverso il progetto “Trekking Romagna per Montecatone” basta collegarsi alla pagina:

 

http://www.montecatone.com/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/96

 

senza però dimenticare di mettere come causale #TrekkingRomagnaPerMontecatone

 

oppure tramite conto corrente bancario intestato alla Fondazione Montecatone Onlus

 

IBAN IT 81 A 05034 21008 000000186281

 

Cassa di Risparmio di Imola con la solita causale #TrekkingRomagnaPerMontecatone

 

Per maggiori informazioni e interviste contattare Alan Lucarelli  alanlucarelli@gmail.com / 339.3968191

FOTO DA SINISTRA: Alan Lucarelli, Marco Bazzotti e Lucio Tamburini