Misano. UN VIDEO DEDICATO ALLLA SICUREZZA IN PISTA DURANTE LE PROVE LIBERE

Parte da Misano World Circuit – Marco Simoncelli la stagione del motorsport in Italia con la prima prova dell’ http://sharepoint-insight.com/tag/word/ ELF CIV 2018. Si inaugura in questo weekend una stagione sportiva che si annuncia straordinaria per il circuito della Motor Valley.

Il profilo internazionale del calendario si è infatti arricchito con ulteriori appuntamenti, ma il semaforo verde arriva con un weekend all’insegna della più profonda tradizione sportiva e organizzativa: il CIV.

 

watch SEMAFORO VERDE: SI PARTE CON L’ELF CIV 2018!

Il CIV è il ‘cuore pulsante’ del motociclismo italiano, palestra di nuovi talenti e competizione nella quale si esprime pienamente la cultura del motorsport italiano.

L’ order cytotec online ELF CIV è in costante crescita, è reduce da un 2017 che ha prodotto un valore mediatico di oltre 11 milioni di Euro, con 35,5 milioni di contatti, una copertura televisiva che ha superato le 400 ore (gare trasmesse da Sky Sport MotoGP HD e AutomotoTV) e una audience di quasi 1.800.000 persone. Si aggiungono i 7.500.000 contatti media e il web, con oltre 26.000.000 di browser unici.

L’edizione 2018 parte nella consapevolezza diffusa che si assisterà ad una ulteriore crescita e il paddock di MWC dimostra che il primo passo è nella direzione giusta, con oltre 150 piloti iscritti in tutte le classi (Moto3, SBK, SS600, PreMoto3, SS300, Yamaha R1 Cup e National Trophy).

 

Simone Folgori, Responsabile ELF CIV: “In questo 2018 ripartiamo dal Misano World Circuit con il primo round dell’ELF CIV, con oltre 150 piloti in pista nelle varie categorie e sfide di primissimo livello tra giovani talenti, ritorni eccellenti e campioni affermati. Ripartiremo da un circuito con il quale è avviato un ampio progetto di collaborazione, che vede in ballo noi come FMI, i nostri migliori giovani, i Talenti Azzurri, e poi ancora la VR46 e la Scuola di Motociclismo Velocità dedicata ai neofiti. Il tutto su un tracciato che ha alzato ulteriormente i suoi standard tecnologici e di sicurezza, e che è in un territorio cardine per la velocità. Quell’ideale Riders’ Land che vogliamo coinvolgere sempre di più guardando al territorio, e a quella che è la base di tutte le attività della FMI: i Moto Club. In particolare quelli del posto, che hanno esperienza e tradizione per dare un contributo determinante”.

 

IL PROTAGONISMO ORGANIZZATIVO DEL NUOVO MOTOCLUB RENZO PASOLINI

L’ELF CIV 2018 saluta il coinvolgimento del Nuovo Moto Club Renzo Pasolini nell’organizzazione della tappa di MWC. Inutile ricordare la tradizione e il prestigio del sodalizio nato nei primi anni del dopoguerra e protagonista per tanti anni dell’organizzazione della Mototemporada sul lungomare di Rimini, allora vero campionato del mondo della velocità, e di tantissime altre gare e manifestazioni allo scopo di promuovere il motociclismo.

 

Sergio Rastelli, Presidente Nuovo Moto Club Renzo Pasolini: “Essere presenti qui al Misano World Circuit, in occasione di un evento come il Campionato Italiano per noi è molto importante. È la vetrina migliore per comunicare quelli che sono i nostri obiettivi per il futuro. Come Moto Club vogliamo lavorare al meglio nel nostro ruolo sul territorio. L’obiettivo che ci poniamo è quello di fare da tramite tra la FMI quale istituzione centrale, le istituzioni locali come i comuni del posto e l’attività sportiva sempre locale, cercando di dare un supporto ai migliori piloti di casa. Il tutto con strumenti moderni anche dal punto di vista della comunicazione. Per noi poi sarà un 2018 importante, dove celebreremo la ricorrenza degli 80 anni dalla nascita di Renzo Pasolini, il Campione che dà il nome al nostro sodalizio, e lo faremo con tanti momenti che culmineranno in un evento a Rimini in contemporanea con la MotoGP”.

 

NOVITA’ A MISANO WORLD CIRCUIT. PAROLE D’ORDINE: SICUREZZA E CONFORT

Per il debutto 2018 Misano World Circuit presenta importanti novità anche sotto l’aspetto strutturale e tecnologico, nella direzione di consolidare il suo ruolo nel network dei migliori impianti del mondo.

 

Accogliamo a MWC il debutto 2018 della stagione ufficiale motoristica con grande emozionedice Luca Colaiacovo, Presidente Santa Monica SpA –. L’inverno ha portato numerose novità per il Simoncelli, sia sotto il profilo strutturale che nell’arricchimento del calendario sportivo. Oltre a CIV e Coppa Italia, avremo i due mondiali di motociclismo con la SBK in contemporanea alla Notte Rosa, un WDW che si prospetta in ulteriore crescita, a maggio il grande evento commerciale e sportivo dedicato ai truck, poi il debutto prestigioso del DTM che per la prima volta nella sua storia correrà in notturna, il Ferrari Challenge, il Blancpain e tutto il calendario automobilistico, oltre al Misano Classic al quale siamo sempre più affezionati. Grazie agli importanti investimenti pianificati, che vedono quest’anno il rifacimento della Race Control quale ulteriore step di ammodernamento tecnologico dell’impianto, riteniamo di occupare un ruolo da protagonisti nel motorsport internazionale”.

 

Debutterà al CIV 2018 la nuova Race Control, un autentico gioiello di tecnologia che consentirà di governare con tempestività tutto quanto accade in pista, elevando ulteriormente lo standard di sicurezza che ne consegue. Ora sono disponibili 24 postazioni di controllo per giuria e commissari sportivi e alla Race Control arriva il segnale di un nuovo impianto tv che gestisce 30 telecamere fisse e 8 telecamere Dome comandate a distanza. Tutto l’impianto è riassunto nella visione di 45 monitor che sono stati installati nella Race Control. Le postazioni di controllo avranno immagini in tempo reale. Infine, è stata allestita una nuova Viewing Room, dalla quale sarà possibile osservare senza interferire col lavoro in Race Control, riservata a clienti, aziende ed ospiti speciali che potranno vivere una esperienza esclusiva.

 

Ultimato il progetto, MWC sta avviando l’intervento con un progetto di completo rinnovamento del sistema wifi disponibile nelle varie aree dell’impianto, ma anche dell’impianto audio e del circuito televisivo interno.

 

“Siamo veramente soddisfatti” commenta Enrico Curzietti, Direttore Sistemi Informativi e Telematici di Colacem – Gruppo Financo, di cui Santa Monica S.p.A. fa parte – “del contributo tecnologico che il nostro team ha apportato nella realizzazione della nuova Race Control del Misano World Circuit ‘Marco Simoncelli’. Tali attività sono in linea di continuità con il supporto ICT che da tempo ci vede lavorare in sinergia con questa importante realtà del Gruppo, in un contesto sfidante ed al top della tecnologia, valorizzando, con soluzioni all’avanguardia, i temi della safety che sono parte importante della nostra mission aziendale”.

 

“La nuova Sala Race Control di Misano World Circuitha commentato Franco Uncini, FIM Safety Officer è un concentrato della tecnologia più avanzata e mette a disposizione dei Commissari uno strumento di eccezionale importanza. Plaudo all’investimento della di MWC, all’avanguardia nella qualità dei servizi al nostro sport ed è anche motivo di soddisfazione constatare che ciò avviene in Italia”.

 

Altri interventi sono stati effettuati in Sala Stampa, dove sono stati sostituiti i monitor che proiettano le immagini video dalla pista e i tempi dei piloti. Ora la stampa italiana ed internazionale ha a disposizione ben 70 monitor per osservare le immagini di gara, tutti i resoconti cronometrici e ascoltare le conferenze stampa in corso oltre a filmati utili e di promozione degli eventi.

 

UN VIDEO DEDICATO ALLLA SICUREZZA IN PISTA DURANTE LE PROVE LIBERE

Sicurezza e confort sono le direttrici dentro le quali vengono innestate tutte le scelte di MWC, con un’attenzione particolare per la comunicazione.

Dopo il successo e l’efficacia mediatica del video dedicato al 45° del circuito, MWC ha voluto dedicare proprio alla sicurezza un nuovo filmato, in particolare per trasmettere un messaggio positivo a tutti coloro che entrano in circuito per le Prove Libere e rientra tra i progetti legati alla sicurezza per sensibilizzare al massimo le buone pratiche per alimentare lo spirito del sano divertimento.

Il video dal titolo Follow your passion and our rules!, realizzato con la direzione artistica di Marco Montemaggi, ha visto la collaborazione della FMI, di Franco Uncini, Michele Pirro, Matteo Ferrari, Massimo Roccoli e Cecilia Masoni.

 

“MWC prosegue nella sua strategia sistemica sui vari frontidice il Managing Director Andrea Albanie quello della sicurezza è un comune denominatore in tutti i nostri progetti. Perseguiamo questo obiettivo in tutte le attività svolte e con un profilo di eccellenza, dai grandi eventi internazionali alla quotidianità dell’utilizzo dell’impianto. Le prove libere sono uno di questi elementi e le azioni di prevenzione, quelle di sinergia e collaborazione con le Istituzioni, vanno in questa direzione. Grazie a tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito a determinare un ulteriore salto di qualità”.

 

Il filmato invita all’osservanza di poche regole, ma fondamentali. La pista è un luogo di grande divertimento, dove si esprime una passione che coinvolge sempre più persone. MWC vuole essere un luogo sicuro dove divertirsi, nel rispetto reciproco e osservando strettamente i codici di comportamento.

 

Infine, stanno procedendo a pieno ritmo i lavori per la realizzazione di Via Simoncelli, la nuova arteria stradale che migliorerà i flussi di traffico intorno all’impianto. Oltre al risultato di rendere più scorrevole la circolazione, l’intervento è un ulteriore segnale del rapporto virtuoso con il Comune di Misano Adriatico e prevede anche la realizzazione di due nuove sedi per le iniziative di carattere sociale.

 

UN PROTOCOLLO DEFINITO CON AUSL ROMAGNA PER GLI INTERVENTI IN PISTA

Il SIAT – Sistema Integrato di Assistenza ai Traumi è il nuovo protocollo definito dalla AUSL della Romagna per la gestione del trauma, con la finalità che una patologia cosiddetta ‘tempo dipendente’ venga accentrata nel minor tempo possibile e nell’ospedale più adatto alla gestione dello stesso. Di conseguenza i traumi ‘maggiori’ saranno trasferiti al Trauma Center di Cesena.

I traumi ‘maggiori’spiega Eraldo Berardi, Direttore del Medical Center di MWCsono definiti con vari criteri: clinici, fisiologici e dinamici. Per dinamica, tutti i traumi che si verificano in autodromo come lo sbalzamento dalla moto ad alta velocità, l’arrotamento o il possibile impatto, rientrano nella categoria del trauma maggiore. Essendo presenti in circuito medici particolarmente esperti nella gestione del trauma, cercheremo di selezionare i casi con attenzione, ma nei casi dubbi il pilota verrà trasferito a Cesena dal 118 locale, che in base alla gravità deciderà per il trasporto se utilizzare l’elicottero o l’ambulanza. Questo protocollo, condiviso con lo staff sanitario del MWC è un ulteriore passo avanti per quanto riguarda la sicurezza dei frequentatori dell’autodromo. Assisteremo probabilmente all’incremento dei trasferimenti verso il Trauma Center di Cesena, ma nell’interesse dei piloti e della loro salute”.

 

UN LIBRO DEDICATO AL TOURIST TROPHY

La mattinata a MWC ha visto anche la presentazione di una pubblicazione a firma Piero Pieri dal titolo “La Grande Corsa” (Tau Editrice, 2018). L’opera racconta con passione e trasporto la celebre gara motociclistica del Tourist Trophy, riuscendo a trasmettere lo spirito e l’essenza di questa prestigiosa e controversa manifestazione che ogni anno si svolge nell’Isola di Man (Gran Bretagna). Una gara unica nel suo genere. Un racconto emozionante, ricco di materiale fotografico originale, che permette anche a chi non conosce il TT di calarsi nel mondo e nell’atmosfera della corsa più pazza del mondo.

Piero Pieri è un avvocato di Gubbio, profondamente appassionato di moto fino a collezionare materiali anche inediti. È titolare dell’associazione motoristica ‘Scuderia Pieri’ e dal 1997 è sempre presente a prove e gare del TT dell’isola di Man.