Misano. Chiude Io lavoro e guido sicuro: Grande soddisfazione da parte di tutti i promotori dell’evento

Chiusa la seconda e ultima giornata della quinta edizione di Io lavoro e Guido Sicuro, workshop e lezioni pratiche dedicate a coloro che utilizzano l’auto per recarsi al lavoro o si servono dell’auto per lavoro.

 

Anche quest’anno l’iniziativa di prevenzione, totalmente gratuita, è stata dedicata sia a coloro che per lavoro guidano mezzi a due e quattro ruote, che ai furgoni entro i 35 quintali e ai camion che superano questa portata.

 

L’appuntamento del 2017, in brevissimo tempo dalla sua organizzazione, ha subito registrato il sold out con 130 partecipanti in rappresentanza di oltre 60 aziende del territorio.  Il Progetto si è articolato in due momenti, quello teorico con workshop tematici e quello pratico con esercitazioni in paddock e pista handling, sotto la guida della scuola GuidarePilotare di Siegfried Stohr che, da quest’anno ha potuto riservare corsi per  lavoratori con disabilità motoria.

Tutti i promotori hanno manifestato grande soddisfazione.

Un’iniziativa che unisce il bisogno di servizi sempre più veloci con la necessità di sicurezza per chi quei servizi li attiva. In un territorio dinamico ed economicamente vario come quello di Rimini, quel che insegniamo a Misano ha un grande valore” ha affermato Mattia Morolli, Assessore alle politiche educative, formazione, lavoro, rapporti con il territorio del Comune di Rimini.

L’attenzione alla sicurezza, in pista e fuori dalla pista, all’interno del Circuito e al di fuori di questo, rappresenta da sempre una priorità per il Misano World Circuit, proprio per questo motivo, cinque anni fa, abbiamo aderito da subito con entusiasmo al Progetto. I risultati ottenuti in termini d’interesse e di presenze ci stanno dando ragione e continueremo in questa direzione” – Andrea Albani, Managing Director del Marco Simoncelli.

Cesare Tommasini di INAIL ha concluso il suo intervento con “Accendiamo le luci della consapevolezza e della responsabilità, sui temi della sicurezza stradale, in particolare quella che riguarda l’utenza cosiddetta debole – pedoni e ciclisti – che negli ultimi anni, dalle statistiche, risultano essere stati oggetto di un aumento di incidenti stradali. L’INAIL dal 2015 ha previsto, sulla base della nuova legislazion,e una nuova tutela per i lavoratori che raggiungono il posto di lavoro in bicicletta”.  

 

Ambra Falconi di AUSL della Romagna (Ambito territoriale di Rimini) “Partecipare a questa iniziativa rappresenta sempre un’occasione fondamentale per coinvolgere le aziende del territorio e renderle protagoniste di un progetto incentrato sulla prevenzione degli incidenti stradali in ambito lavorativo. A sottolineare l’importanza di questa iniziativa, “Io lavoro e guido sicuro” viene inserito nel programma annuale tra le attività di prevenzione messe in campo  dall’AUSL della Romagna – ambito territoriale di Rimini – nel progetto di prevenzione degli incidenti stradali in ambito lavorativo. 

Il Presidente di Anmil di Rimini ha affermato “Grazie all’organizzazione e alla scuola Guidare Pilotare, quest’anno è stato possibile utilizzare veicoli adattati per le patenti speciali ed è stato bellissimo vedere i protagonisti del corso sullo stesso piano nello spostare in avanti l’asticella dei propri limiti.”

“Abbiamo collaborato, con entusiasmo, con i nostri veicoli industriali a questo progetto di cui condividiamo completamente lo spirito. La sicurezza, infatti, è da sempre centrale per Mercedes-Benz, dallo sviluppo dei prodotti fino alla formazione” dichiara Enrico Ferraioli di Mercedes. “Anche noi abbiamo partecipato con passione a questo evento che ci ha dato la possibilità di mettere in risalto l’importanza della mobilità sostenibile, che è la strada che Vulcangas percorre da oltre 50 anni” ha proseguito Filippo Piras, responsabile tecnico rete autotrazione e GNL.

“Reputazione aziendale e sostenibilità ambientale e sociale sono elementi imprescindibili per le aziende che mirano a uno sviluppo sostenibile del proprio business, legato anche alla gestione dell’operatività quotidiana nell’utilizzo di mezzi di trasporto e distribuzione di materiali e servizi” ha dichiarato nel suo intervento Luca Guzzabocca, General Manager di Right Hub.

Tutti concordi con l’affermazione di Carlo Otto Brambilla, direttore di Trasporto CommercialeSicurezza ed eco-sostenibilità sono, nell’azienda di trasporto, parti essenziali della lunga filiera che conduce all’immagine e quindi alla reputazione dell’azienda stessa. L’immagine del trasportatore è essenziale perché possa portare avanti le sue attività con un profitto congruo che consenta di operare in sicurezza e investire per un’ulteriore riduzione delle emissioni. Occorre tener presente che l’epoca del trasporto inquinante e poco professionale è definitivamente tramontata, sia perché è inattuale nelle condizioni di oggi, sia perché non riesce a generare profitti adeguati”.

 

L’edizione 2017 di “Io lavoro e Guido Sicuro” ha visto l’ingresso, fra i partner sostenitori, della Regione Emilia Romagna che, col suo Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza, svolge un’attività di grande importanza.

 

Il Progetto è condiviso e promosso da: Regione Emilia-Romagna, Comune di Rimini, Comune di Misano, INAIL, AUSL Romagna, Provincia di Rimini, Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza, ACI, Misano World Circuit e ANMIL. Con la partecipazione delle categorie economiche e organizzazioni sindacali.

 

Partner del progetto: Mercedes – Benz Italia, Right Hub, Trasporto Commerciale, Vulcangas