Estate 2107, a Riccione ci vado in “Shuttle”. Da maggio a settembre oltre 6 mila turisti e viaggiatori scelgono lo “Shuttle RN-BO” per raggiungere la Perla Verde.

Da maggio a settembre oltre 6 mila turisti e viaggiatori scelgono lo “Shuttle RN-BO” per aggiungere la Perla Verde. La metà di loro (49%) arrivano dall’estero, soprattutto da Regno Unito, Germania e Romania. Luglio il mese più affollato con 1.200 passeggeri

Riccione, 29 settembre 2017 – La raggiungibilità è elemento chiave per il successo di una destinazione turistica. Per rendere Riccione più accessibile e vicina a turisti e viaggiatori, lo scorso aprile “Vip srl”,  ha aperto grazie a collaborazione e sostegnodell’Amministrazione Comunale e dell’Associazione albergatori, il primo collegamento diretto tra Perla Verde e l’aeroporto “Guglielmo Marconi” di Bologna. Obbiettivo del nuovo servizio di linea quotidiano su bus: migliorare e aumentare le connessioni e le opportunità della città sul fronte del mercato turistico internazionale e nazionale.

Un obbiettivo che lo “Shuttle RN-BO” ha pienamente raggiunto. Le 10 corse quotidiane di andata e ritorno su bus dai 19 ai 54 posti, in classe euro 5/6, a basso consumo e basso impatto ambientale, sono state scelte tra il 10 aprile e il 20 settembre di quest’anno da più di 6 mila (6.092) viaggiatori. Luglio mese più affollato con 1.174 passeggeri. Complessivamente, 3.454 persone si sono spostate lungo la tratta Riccione – Bologna e 2.638 dal Marconi alla Perla Verde. Significativo il dato dell’incoming internazionale. Praticamente la metà di chi ha scelto lo “Shuttle”, 49%, non è italiano.  Regno UnitoGermania e Romania, i Paesi più rappresentati con il 30% complessivo dei turisti esteri.

Bilancio quindi positivo per l’esordio di un servizio caratterizzato da l’offerta di uno strumento collocato all’interno del sistema integrato di trasporti della regione e in grado di risponde ai bisogni sia di turisti sia di abitanti del territorio.

Dichiarazioni

“Grazie a collaborazione e impegno del Comune e dell’Associazione Albergatori di Riccione, abbiamo realizzato un nuovo e importante passo. Oggi la mobilità è profondamente cambiata. Non si raggiunge più la Riviera solo in auto. Si viaggia in aereo, treno e i bus stanno vivendo una nuova giovinezza. Si sceglie la loro comodità, i costi accettabili e si tiene conto di sostenibilità e a basso impatto ambientale. I risultati di quest’estate di rodaggio sono incoraggianti. Dal prossimo anno il collegamento Riccione-Bologna è ragionevolmente destinato a crescere. Lo dicono i dati di crescita in doppia cifra registrati dai nostri bus lungo tutti i suoi percorsi che da Bologna raggiungono, ormai, tutta la Riviera: da Cervia  fino a Cattolica e Gabicce.”

Roberto Benedettini, amministratore  “Vip Srl”

“Questi dati fotografano una realtà molto positiva per i numeri e altrettanto interessante per l’analisi.  Dopo la prima estate di attività riscontriamo infatti che questa proposta è apprezzata e rappresenta un’opportunità in più per i turisti e per gli operatori, sia in termini di collegamento strategico con l’Aeroporto di Bologna che di investimento sulla sostenibilità. La percentuale così alta di viaggiatori dall’estero è un segnale importantissimo che deve essere necessariamente tradotto dal sistema turistico regionale in ulteriori investimenti in promozione e in una spinta forte sull’internazionalizzazione da parte di tutti gli attori del territorio a partire dal piano industriale della società di gestione dell’Aeroporto Fellini”.

Stefano Caldari, assessore al turismo Comune Riccione

“Una mobilità veloce, flessibile, comoda ed economica è la chiave del successo di una località turistica che si vuole distinguere non solo sul segmento balneare ma rivolgersi anche a una clientela business internazionale e nazionale.”

Rodolfo Albicocco, presidente “Associazione Albergatori Riccione”