Coriano. Tra i diplomati anche i ragazzi di San Patrignano

Un diploma per riscattarsi e riprendere in mano la propria vita. Per i ragazzi di San Patrignano il superamento dell’esame della maturità ha un sapore particolare. Dopo anni trascorsi tra sostanze ed eccessi la decisione di riprendere gli studi e di portarli a termine rappresenta un segnale di determinazione e di forte volontà di cambiamento.
In totale sono stati 32 i ragazzi della comunità che, tra giugno e luglio, hanno sostenuto e superato l’esame di maturità. Tra questi anche 3 studenti che sono riusciti nella brillante impresa di concludere il percorso di studi con il massimo dei voti (100/100): Federico Tossani e Cristiano Frassineti, iscritti entrambi al I.P.S. “VERSARI – MACRELLI” di Cesena, il primo all’indirizzo grafico e il secondo al sociale, e Andrea Bortoletto, iscritto all’alberghiero I.P.S.S.O.A “S.SAVIOLI” di Riccione.
“Il superamento dell’esame rappresenta un traguardo importante, il compimento del percorso di cambiamento che hanno intrapreso all’interno della Comunità – racconta Marlina Madeddu, una delle responsabili del Centro Studi di San Patrignano, la struttura interna alla comunità dove i ragazzi recuperano gli anni scolastici perduti – Inoltre è stata un’esperienza gratificante per tutti. Entrambi gli istituti sono rimasti sorpresi e hanno voluto complimentarsi perché hanno trovato studenti preparati e soprattutto entusiasti”. 
Infine, non bisogna dimenticare che per molti di questi neo-diplomati la maturità non è una tappa conclusiva, ma solo l’inizio di un nuovo e affascinante percorso. Infatti, sono diversi i ragazzi che, durante il periodo di riabilitazione, hanno riscoperto la passione per lo studio e che ora hanno intenzione di intraprendere un percorso di studi universitario.